+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Toscana]
Cartografia, rinnovata collaborazione tra Regione e Istituto Geografico Militare

martedì 6 novembre 2018

Scritto da Pamela Pucci, martedì 6 novembre 2018 alle 18:26

FIRENZE - Firmato questa mattina nella biblioteca storica dell'Istiuto Geografico Militare di Firenze, ente dell'Esercito Italiano, il nuovo Accordo quadro tra Regione Toscana ed IGM per lo scambio di informazioni e dati digitali geotopocartografici e cartografia analogica, la definizione di criteri e procedure operative per la produzione di nuovi dati, il raffittimento delle reti geodetiche di interesse comune e la condivisione di procedure standard digitali di derivazione della cartografia.

L'intesa siglata questa mattina dall'assessore regionale al governo del territorio Vincenzo Ceccarelli e dal comandante dell'IGM Generale di Divisione Pietro Tornabene, rinnova un rapporto di collaborazione stipulato nel 2012 e portato avanti dai due enti per favorire la conoscenza, lo scambio e l'utilizzo integrato delle rispettive banche dati geotopocartografiche e storiche relative al territorio toscano. La Regione potrà utilizzare i prodotti dell'IGM per scopi istituzionali, l'Istituto Geografico Militare potrò usufruire delle risorse documentali della Regione per scopi interni e, se necessario, ad uso dei Ministeri della Difesa, dell'Interno, del Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana. L'accordo sarà in vigore per tre anni.

"Ringrazio l'istituto geografico militare - ha detto l'assessore Ceccarelli - per la disponibilità a rinnovare una collaborazione che trovo utile e perfino doverosa, necessaria per facilitare il lavoro di entrambi gli enti a servizio della collettività. Implementare il reciproco quadro conoscitivo è senza dubbio utile per fini militari e di governo del territorio, ma anche per la protezione civile e per migliorare la programmazione. Sono onorato di aver firmato il rinnovo di questa collaborazione, sia perchè ho avuto modo di visitare per la prima volta la sede dell'IGM, una vera perla che si distingue anche nella ricchezza artistica e culturale di Firenze, sia perchè sono certo che la collaborazione tra i nostri due enti continuerà a contribuire in maniera concreta e costruttiva al servizio e al benessere dei cittadini".