[Comunicato stampa Giunta regionale Friuli Venezia Giulia]
Logistica: Zilli, subito aggregati interporti Trieste-Cervignano

giovedì 20 dicembre 2018


Operazione entro 2018, obiettivo sistema con tutti soggetti Fvg

Trieste, 20 dic - Il conferimento nel capitale di Interporto Trieste della partecipazione detenuta da Friulia in Interporto Cervignano, che sancisce di fatto un'aggregazione tra le due società retroportuali, sarà perfezionato entro l'anno.

Lo ha annunciato oggi l'assessore regionale alle Finanze, Barbara Zilli, sottolineando come questo rappresenti "il primo passo di una più ampia azione di aggregazione delle realtà operanti nei settori della logistica e dell'interportualità in Friuli Venezia Giulia".

"È preminente interesse della Regione - ha spiegato l'assessore - mettere a sistema in via definitiva l'insieme dei soggetti attivi in questo ambito".

Infatti, oltre alle società di Trieste e Cervignano, operano sul territorio regionale anche la Stazioni doganali e aeroportuali di Gorizia (Sdag) e la Interporto-Centro ingrosso di Pordenone.

"L'amministrazione - ha sottolineato Zilli - ha già rappresentato a Friulia la necessità di veicolare a tutti i soggetti coinvolti l'indirizzo di aprire il capitale sociale di Interporto Trieste ad altri attori del settore quali, ad esempio, la Camera di Commercio industria artigianato e agricoltura (Cciaa) Pordenone-Udine e il Comune di Gorizia".

"Questi stessi soggetti - ha detto l'assessore - potranno entrare a far parte della compagine sociale di Interporto Trieste attraverso un conferimento in denaro o con partecipazioni in società già costituite operanti nello stesso ambito, come la goriziana Sdag o l'Interporto di Pordenone".

Zilli ha poi considerato "opportuno" che Friulia si adoperi quanto prima presso gli altri soci di Interporto Trieste (Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico Orientale, Cciaa Venezia Giulia, Comune di Trieste e Comune di Monrupino) affinché concedano "formalmente" alla stessa finanziaria regionale di esprimere gli organi societari di Interporto di Cervignano "al fine - ha concluso - di garantire la necessaria rappresentatività del territorio regionale nella governance della società".

ARC/GG/fc