+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Liguria]
LAVORO, CRESCONO LE PREVISIONI OCCUPAZIONALI IN LIGURIA. TOTI: “DATO CHE CI CONFORTA, LA MANOVRA REGIONALE INDICA LA STRADA DELLA CRESCITA”

giovedì 20 dicembre 2018

GENOVA. “Nei prossimi mesi in Liguria sono previste 25.700 assunzioni, un ottimo dato che si aggiunge a quello sull’aumento dell’occupazione nel terzo trimestre del 2018 (+1,8%, da 608mila a 619mila unità) e che ci conferma di essere sulla strada giusta con le politiche di crescita e sviluppo”.

Lo ha detto il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, a margine del consiglio regionale sul bilancio, analizzando i dati di Unioncamere Liguria relativi ai fabbisogni occupazionali delle imprese liguri nel periodo dicembre 2018 – febbraio 2019.

“Proprio mentre discutiamo la manovra regionale, mirata ad aumentare investimenti e posti di lavoro in Liguria, questi dati ci confortano e sono la migliore risposta a un’opposizione inconcludente e impreparata che dopo decenni di malgoverno ha lasciato l’economia ligure in una situazione drammatica”, ha concluso Toti.

 

“In questi tre anni abbiamo attivato una politica di lavoro attiva e attenta alle esigenze di mercato con bandi e investimenti mirati”, ha commentato l’assessore al lavoro Gianni Berrino. “I risultati ottenuti ci riempiono di soddisfazione ma ci spingono a fare ancora di più e a produrre ulteriori misure per favorire l’occupazione”.

 

Secondo i dati Unioncamere aumenta dunque il fabbisogno occupazionale, che segna un +4,4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno: l’11% delle imprese liguri ha in previsione nuove assunzioni, per due terzi over-30. Cresce anche la quota di profili specializzati, dal 13 al 18%. Il 78% delle assunzioni è nel settore dei servizi, in particolare nel commercio, e nel turismo (che prevede un aumento dell’11%).