+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Lombardia]
LNews-AGRICOLTURA. PSR 2021-2027, ROLFI: IN LOMBARDIA VIA AL CAMBIAMENTO, CONSULTAZIONE ONLINE PER STABILIRE PRIORITÀ

martedì 12 febbraio 2019

ZCZC

 

0006 12-02-19 13:28:26 LNT,A001,B001,B002,B003,B004,B005,B006,B007,B009,B010,B011,C010

 

ASSESSORE: 2019 ANNO DELLA COSTRUZIONE PARTECIPATA PROSSIMO PSR

 

(LNews - Milano, 11 feb) "Nel 2019 inizieremo i lavori per programmare in maniera adeguata la strategia di distribuzione di risorse in ambito agricolo nel settennato 2021 - 2027. Per la prima volta faremo una consultazione online rivolta ad agricoltori e consumatori: vogliamo definire le priorità di intervento per rimanere al passo con i tempi e garantire futuro e redditività alle nostre aziende agricole. Sarà un cambiamento che riguarderà tutti i lombardi, perché il cibo e i prodotti agroalimentari sono un patrimonio collettivo. Apriremo la consultazione nelle prossime settimane, per concludere ad aprile ed elaborare i dati entro maggio". Lo ha detto Fabio Rolfi, assessore all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia presentando, con una comunicazione in Giunta, il piano delle attività 2019 per la definizione di una proposta di strategia regionale sulla programmazione comunitaria.

 

Oltre alla consultazione online, sarà definito un dossier con i dati del settore agricolo, silvicolo, agroalimentare e sulle aree rurali e saranno analizzati i primi esiti delle attività del piano di sviluppo rurale 2014-2020.

 

"Istituiremo inoltre quattro tavoli tecnici dedicati a competitività e innovazione, tutela dell'ambiente, foreste e sviluppo delle aree rurali. Ogni tavolo sarà composto da circa

15 esperti, espressione dei principali referenti istituzionali e tecnici, che si riuniranno indicativamente nell'arco di tempo da giugno a settembre, per sviluppare le più opportune scelte strategiche per Regione Lombardia nell'ambito della PAC 2021-2027" ha aggiunto l'assessore Rolfi.

 

"Al termine di questo processo di condivisione convocheremo a Palazzo Lombardia gli Stati generali dell'agricoltura. Vogliamo costruire un percorso condiviso con le associazioni di categoria e farci trovare preparati quando sarà il momento di presentare la nostra proposta in sede europea" ha concluso. (LNews)

 

 

gal