29/07: Federalismo fiscale: proposta revisione 56/2000

lunedì 1 agosto 2005


Federalismo fiscale: proposta revisione 56/2000

 

E' stato consegnato al Governo - in sede di Conferenza Stato-Regioni - l'accordo delle Regioni in merito all'applicazione d. Lgs. 56/2000, avvenuto durante la Conferenza straordinaria del 21/7/2005 in Calabria. Quindi quella del 28 luglio è un'altra data storica per l'avvio del federalismo fiscale nel nostro Paese e per l'attuazione di quanto previsto dall'articolo 119 della Costituzione.
Ecco il testo del documento consegnato al Governo:

 

Le Regioni ritengono  inderogabile procedere all’applicazione del D. lgs. 56/2000,  al fine di restituire stabilità e certezze alla finanza regionale e anche per sbloccare le erogazioni di competenza regionale tuttora trattenute dallo Stato.

 

Ritengono altresì che vada applicato il decreto nella sua struttura di base, adeguandolo alle esigenze derivanti dalla negativa fase congiunturale che ha attraversato e tuttora attraversa il Paese, nonché ai crescenti bisogni sanitari della popolazione e ai connessi livelli di finanziamento.

 

A  tale proposito osservano:

 

·        Che l’attuazione fin qui data al decreto con DPCM 14 maggio 2004 relativo all’esercizio 2002 si è dimostrata non pienamente rispettosa degli intendimenti della norma e a volte addirittura della lettera del decreto, producendo conseguentemente effetti eccessivi in termini di modifica della distribuzione delle risorse rispetto allo status quo, determinando in tal modo situazioni di insostenibilità finanziaria per alcune regioni.

·        Che la proposta di “corretta attuazione” del decreto per il 2002 qui presentata in allegato, rappresenta una base condivisa di discussione per quell’anno.

·        Che per gli anni successivi si ritiene necessario apportare modifiche che rendano gli effetti del decreto stesso più compatibili con le specifiche caratteristiche della finanza regionale e con le problematiche tipiche dell’attuale fase congiunturale.

 

CONSEGUENTEMENTE CONCORDANO UN PERCORSO DI AGGIUSTAMENTO CHE SI ARTICOLA NEI SEGUENTI PUNTI

 

1.     Il 4° comma dell’art. 7 del D. Lgs. 56/2000 va modificato in modo da prevedere una più graduale riduzione della spesa storica secondo il seguente percorso: 2002 –5%; anni 2003 e successivi in ragione di 1,5 punti percentuali aggiuntivi all’anno. Es. 2002 = 95%; 2003= 93,5%; 2004=92%; 2005= 90,5%.

2.     In ogni caso, la somma dei valori assoluti degli scostamenti di pari segno non possa  - per ciascun anno – eccedere i seguenti valori: 2002= 23,4; 2003=23,4*2=46,8; 2004 23,4*3=70,2; 2005=93,6; a tal fine ci si potrà avvalere di più ampi margini di discrezionalità nella definizione di alcuni parametri di calcolo. 

 

Laddove si perfezioni l’intesa sull’attuazione del D. Lgs. 56/2000, le regioni che a suo tempo hanno presentato ricorsi contro il decreto si impegnano a ritirarli.

     Doc. Approvato - ACCORDO IN MERITO ALL’APPLICAZIONE DEL d. Lgs. 56/2000...
     Doc. Approvato - DPEF: documento per audizione Regioni in Parlamento (22 lu...
     Doc. Approvato - Federalismo fiscale: il "Documento di Santa Trada" (21 lug...
     Documentazione - Dossier Pareri e Normativa...
     Documentazione - dossier di documentazione...
(red)

 

 N. 570 - 29 Luglio 2005