Fabbisogno Stato

lunedì 3 aprile 2006


Fabbisogno Stato

(regioni.it) Il ministero del Tesoro ha reso noto che a marzo il fabbisogno e' risultato pari a 15.700 milioni di euro a fronte di un disavanzo di 17.939 milioni dello stesso mese del 2005. Nei primi tre mesi dell'anno il disavanzo e' stato paria 26.300 milioni contro i 26.585 dello stesso periodo dello scorso anno. (regioni.it) Il ministero del Tesoro ha reso noto che a marzo il fabbisogno e' risultato pari a 15.700 milioni di euro a fronte di un disavanzo di 17.939 milioni dello stesso mese del 2005. Nei primi tre mesi dell'anno il disavanzo e' stato paria 26.300 milioni contro i 26.585 dello stesso periodo dello scorso anno.

Il fabbisogno nel mese di marzo ha registrato una diminuzione rispetto all'anno precedente perche' ''sconta una minore spesa da parte degli enti decentrati, un minore onere per interessi sui titoli di stato, il venir meno dell'operazione di indebitamento realizzata da Infrastrutture Spa per il finanziamento del sistema alta velocita'/alta capacita'''. Lo rende noto il Tesoro che aggiunge che ''dal lato delle entrate si registra, inoltre, un incremento degli introiti Ire''.

Il ministero dell'Economia sottolinea che ''a partire dal presente comunicato il saldo del settore

statale viene indicato tenendo conto delle revisioni apportate secondo criteri condivisi con Banca d'Italia e Istat, che riguardano le seguenti componenti: variazione delle disponibilita' dell'Unione europea detenute presso la Tesoreria dello Stato: la giacenza sul conto di Tesoreria intestato all'Unione europea, infatti, rappresenta una passivita' dello Stato, secondo le regole del Sec 95; stima della variazione delle giacenze dei correnti postali depositati nella Tesoreria statale intestati a Poste SpA e ad altri soggetti privati''.

 (red/03.04.06)

 

N. 702 - 03 Aprile 2006