SICILIA: MOODY'S TAGLIA RATING; DINA, ERA PREVEDIBILE

mercoledì 29 maggio 2013



ZCZC4588/SXR
OPA92401
R CRO S45 QBKS

(ANSA) - PALERMO, 29 MAG - ''Risultava prevedibile un
abbassamento del rating della Regione Siciliana sulla base di
una tendenza generalizzata che le regioni subiscono per effetto
della contrazione dei trasferimenti statali che determina,
quindi, un incremento della spesa pubblica a carico dei propri
bilanci''. Lo afferma Nino Dina, presidente della commissione
Bilancio dell'Ars e deputato regionale dell'Udc.
''Se da un lato il rating di Moody's passa da Baa3 a Ba1, una
lettura approfondita del report dell'agenzia conferma che la
Sicilia sconta soprattutto il rating del debito sovrano statale
- aggiunge - e l'andamento negativo dell'economia reale, nonche'
l'elevato livello di disoccupazione. Sono, questi, fattori che
si riflettono pesantemente sulle entrate della regione''. Per
Dina: ''Complessivamente la situazione non e' piu' difficile di
quella di altre regioni meridionali, ma anche settentrionali.
Cio', piu' che deprimerci, deve stimolarci a proseguire sulla
via del risanamento dei conti della regione, che l'Assemblea
regionale siciliana sta realizzando di concerto con il governo
Crocetta''. (ANSA).

FI
29-MAG-13 15:00 NNN