Web: polizia postale Trento, cyber bullismo devastante Rossi a 'Safer Internet day', rete non sostituisca le relazioni

venerdì 21 febbraio 2014


ZCZC4628/SXR OTN05131 R CRO S41 QBJC (ANSA) - TRENTO, 21 FEB - "Il cyber bullismo ha effetti devastanti sui giovani. Le parole all'interno della rete hanno un loro peso e per un nativo digitale essere incluso in un gruppo della rete si traduce anche nell'essere in un gruppo al di fuori di essa". A lanciare l'allarme sugli effetti dell'uso di Internet tra gli adolescenti e' stato Mauro Berti della polizia postale di Trento, intervenuto in streaming all'evento 'Safer Internet day', organizzato dall'Istituto professionale Marconi di Rovereto, in collaborazione con l'Agenzia provinciale per la famiglia e il Tavolo per l'educazione ai nuovi media e alla cittadinanza digitale. "Troppo spesso assistiamo a suicidi per commenti negativi che circolano on-line - ha osservato Berti - mentre prima il fenomeno non era cosi' rilevante".    "La rete e' fondamentale, ma va utilizzata con grande attenzione - ha commentato il presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi - perche' Internet non puo' e non deve sostituire i rapporti umani. L'utilizzo delle e-mail e dei social a volte nasconde la difficolta' di mettersi in relazione fra noi". (ANSA).

     Y1DOM/VNN 21-FEB-14 15:37 NNN