** Chiamparino, piano rientro Piemonte dopo legge stabilità

lunedì 3 novembre 2014



ZCZC0390/SXR
OTO16645
R ECO S56 QBKT

(notizie già trasmesse nelle ultime due settimane)
(ANSA) - VERCELLI, 3 NOV - "Dobbiamo assorbire un disavanzo
di 2,5 miliardi di euro: appena chiusa la partita nazionale con
il Patto di stabilità cercheremo di fare un piano straordinario
di rientro. La realtà vercellese non avrà nessuna operazione
traumatica". Lo ha detto il presidente della Regione Sergio
Chiamparino durante un incontro a Vercelli con sindacati e
associazioni di categoria. "Nel 2015 - ha continuato - metteremo
in sicurezza le obbligazioni pregresse e soprattutto la sanità,
per la quale, al momento, dobbiamo farci bastare quello che ci
dà il ministero. Su questo tema le operazioni più radicali
dovremo farle nel torinese, dove ci sono ospedali figli di
un'altra epoca, e dove ci sono più sovrapposizioni e intrecci
tra università e ospedale. Per il resto ci muoveremo in
un'ottica di quadrante. Ma nel vercellese sarà necessario
rivedere la posizione dell'ospedale SS. Pietro e Paolo di
Borgosesia". (ANSA).

RED
03-NOV-14 07:32 NNN