+T -T


Stato-Regione: nuovo accordo finanziario entro un mese

mercoledì 2 gennaio 2019


ZCZC5236/SXR
OTS05776_SXR_QBXK
R REG S41 QBXK

In anticipo di due mesi sul previsto. Fedriga,Fvg prima di tutto
   (ANSA) - TRIESTE, 2 GEN - Entro il 31 gennaio prossimo, cioè
due mesi prima di quanto si prevedesse, la Regione dovrà siglare
il nuovo accordo finanziario con lo Stato. Come riporta il
quotidiano Il Piccolo, la legge di stabilità ha ridotto i
margini temporali.
   Tra il governatore Massimiliano Fedriga e il ministero dell'
Economia sarebbe già avviato un dialogo: già nel corso della
conferenza stampa di fine anno, il 28 dicembre scorso, Fedriga
aveva annunciato che la Regione Fvg sarebbe stata "la prima ad
aprire il tavolo con il Governo per i nuovi accordi finanziari",
esprimendo "ottimismo" per la sensibilità manifestata sul tema
da parte del vicepremier Matteo Salvini.
   Ma la trattativa, per Il Piccolo, avverrà a Palazzo Chigi. La
cornice giuridica è quella stabilita dal comma 510 del ddl, che
indica il 31 gennaio come data perché Stato e Regione trovino
un'intesa sullo sconto che potrebbe essere applicato alla cifra
di 836 milioni di contributo (2,4 miliardi in tre anni) che il
Fvg deve versare ogni anno per il risanamento della finanza
pubblica. Contributo che per il 2019 sarà, come per l'anno
passato, ridotto di 120 milioni in forza del patto Padoan-
Serracchiani. Patto della durata di due anni, poi, dal 2020, la
cifra tornerà ad essere di 836 milioni.
   La trattativa potrebbe essere non facile: in conferenza
stampa il Governatore lo aveva indirettamente fatto trapelare
puntualizzando che "prima di tutti vengono i cittadini del Fvg",
e che avere a Roma un governo dello stesso suo partito non lo
avrebbe condizionato, convinto perfino "a ricorrere alla Corte
costituzionale". (ANSA).

     DO
02-GEN-19 18:37 NNN