PIL: ZINGARETTI "SCRIVERÒ A CONTE PER CHIEDERGLI CAMBIO DI ROTTA"

giovedì 31 gennaio 2019


ZCZC IPN 401
POL --/T
ROMA (ITALPRESS) - "Purtroppo l'Italia si e' fermata ed e'
successo per responsabilita' di un governo che in questi mesi ha
fatto parole ma non ha creato fiducia sull'Italia, per questo
l'economia si e' fermata". Lo ha detto il presidente della Regione
Lazio, Nicola Zingaretti, a margine della presentazione delle
linee guida del nuovo piano dei rifiuti generale, commentando
cosi' i dati economici dell'Italia di oggi che parlano di
recessione. "Questo per gli italiani e' un durissimo colpo - ha
aggiunto -, ora c'e' bisogno di investimenti sulle infrastrutture,
c'e' bisogno di cantieri, c'e' bisogno di incentivi alle imprese
private, c'e' bisogno di investimenti sull'universita', ricerca e
il trasferimento tecnologico. Insomma l'Italia ha bisogno di
tornare a crescere e produrre lavoro. L'Italia ha bisogno di una
politica industriale e per la crescita, che e' la grande assente
di questi mesi, sostituito, purtroppo, da tweet, filmini, sorrisi,
pagliacciate e tanta propaganda. Oggi scrivero' una lettera al
premier Conte, come presidente di regione, per chiedergli una
inversione di rotta".
(ITALPRESS) - (SEGUE).
mac/col2/red
31-Gen-19 13:40
NNNN


NNNN

ZCZC IPN 402
POL --/T
-2-
Secondo Zingaretti "bisogna voler bene all'Italia e voler bene
all'Italia significa cambiare politica economica, anzi significa
darci una politica economica per la crescita, il lavoro e lo
sviluppo che non c'e' e i risultati - ha concluso - si vedono".
(ITALPRESS).
mac/col2/red
31-Gen-19 13:40
NNNN


NNNN