+T -T


Accantonamenti: Regione Sardegna impugna finanziaria nazionale

martedì 19 febbraio 2019

ZCZC
AGI0928 3 POL 0 R01 /

(AGI) - Cagliari, 19 feb. - La Regione Sardegna ha deciso di
impugnare la legge di stabilita' nazionale per rivendicare 285
milioni di euro di accantonamenti a proprio carico che non
ritiene dovuti. La Giunta regionale ha deliberato di dare
mandato agli avvocati per l'impugnazione nella seduta di
stasera, a pochi giorni dalle elezioni regionali di domenica
prossima, ma la decisione era stata preannunciata nelle scorse
settimane, in mancanza di un accordo col governo sulle somme
richieste alla Sardegna per concorrere agli equilibri di
bilancio dello Stato. Non e' la prima finanziaria nazionale che
la Regione Sardegna impugna: e' accaduto anche per quelle del
2016 e 2017. lL'11 gennaio scorso la Consulta aveva dato
ragione all'amministrazione regionale che nel frattempo ha
inserito nel proprio bilancio 285 milioni di euro che non
intende versare allo Stato.Durante la sua visita a Cagliari,
lunedi' scorso, il premier Giuseppe Conte aveva dichiarato che
il governo avrebbe preso atto della sentenza e annunciato la
disponibilita' a un confronto con la Regione, ma la
convocazione e' arrivata per il giorno successivo alle elezioni
regionali.(AGI)
Rob
192025 FEB 19

NNNN


ZCZC
AGI0958 3 POL 0 R01 /
(2) =
(AGI) - Cagliari, 19 feb. - La sentenza della Consulta si riferisce
all'ultimo ricorso presentato dalla Regione Sardegna, quello contro
la legge di stabilita' nazionale del 2018. Quella di oggi e' la
quarta impugnazione di norme finanziarie dello Ststo deliberata dalla
Giunta di centrosinistra guidata dal presidente Francesco Pigliaru
dal 2016 in poi.
(AGI)Rob
192130 FEB 19

NNNN