Intesa Stato-Regione, Solinas chiede legittimazione Aula

mercoledì 6 novembre 2019


ZCZC8177/SXR
OCA99286_SXR_QBXQ
R POL S45 QBXQ


   (ANSA) - CAGLIARI, 6 NOV - Il presidente della Regione
Christian Solinas chiede la legittimazione dell'Aula del
Consiglio regionale in vista dell'incontro di domani a Roma con
i ministri dell'Economia e degli Affari regionali, e con la
Ragioneria dello Stato, per la firma di un accordo che
porterebbe nelle casse della Sardegna 2,1 miliardi di euro.
   "Chiedo si possa sottoscrivere un ordine del giorno unitario
che dia forza alla Regione e ci consenta di chiudere un annosa
vicenda", ha detto il governatore in Aula dopo aver illustrato
il perimetro dell'intesa oggetto del tavolo di domani.
   Il documento, come è noto, prevede innanzitutto la riduzione
della quota di accantonamenti da 536 milioni a 333 annui.
Resteranno in cassa 153 milioni. Quanto al pregresso del 2018 e
2019 versato ma non dovuto dalla Sardegna, l'accordo raggiunto
dovrebbe essere di 412 mln da restituire all'Isola.
   Ma la parte più importante, ha chiarito lo stesso Solinas, "è
l'intesa su un grande piano infrastrutturale che colmi il gap in
termini di scuole, strade e strutture sanitarie per un valore di
1,6 miliardi".
   Gli altri punti: 10 milioni annui per le Province, 76 mln per
ripianamento del disavanzo. Quanto all'odg in discussione, il Pd
e LeU hanno già chiarito che si asterranno. I Progressisti e il
M5s - apprende l'ANSA - faranno lo stesso. (ANSA).

     YJF-FO
06-NOV-19 18:17 NNN