Documento della Conferenza delle Regioni del 7 settembre

+T -T

Riordino gioco pubblico: ok ad intesa, gli emendamenti proposti

 

(Regioni.it 3225 - 08/09/2017) Le Regioni, nella Conferenza Unificata del 7 settembre, hanno espresso l’intesa su una normativa quadro riguardante le caratteristiche dei punti di raccolta del gioco pubblico. L’intesa era prevista dalla legge di stabilità 2016 (articolo 1, comma 936) secondo cui, in sede di Conferenza Unificata, devono essere definite:
a) le caratteristiche dei punti vendita ove si raccoglie gioco pubblico;
b) i criteri per la distribuzione e concentrazione territoriale dei punti vendita ove si raccoglie gioco pubblico.
A tale scopo sono state stabilite alcune misure per ridurre l'offerta attraverso una sensibile contrazione dei punti vendita e un innalzamento dei loro standard qualitativi in un'ottica di contrasto al gioco d'azzardo patologico. Tra gli interventi previsti c’è a riduzione delle AWP anche dette New Slot o Apparecchi Comma 6a (ovvero apparecchi elettronici che erogano vincite in denaro) . Le AWP attualmente in esercizio sono circa ...

 
+T -T

Riordino gioco pubblico: Bonaccini, intesa importante

Spartiacque nella lotta alla ludopatia

(Regioni.it 3224 - 07/09/2017) “Un lavoro faticoso, lungo, ma alla fine di grande soddisfazione. L’intesa raggiunta oggi sul riordino dei punti di raccolta del gioco pubblico segna uno spartiacque importantissimo, perché avvia un’azione di contrasto alla ludopatia e di contenimento del gioco d’azzardo”, lo ha dichiarato il Presidente della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini commentando l’intesa raggiunta oggi in Conferenza Unificata.
“Sebbene alcune Regioni, come l’Emilia-Romagna, avessero da tempo preso l’iniziativa con alcune specifiche leggi, è diventato ormai urgente arrivare a una normativa nazionale che consenta di ridurre fortemente l’offerta di gioco pubblico regolando meglio la distribuzione sul territorio, evitando situazioni che in alcune zone hanno determinato una vera e propria emergenza sociale. Sono molto soddisfatto, perché attraverso una prolungata collaborazione con il Governo si ...
 
+T -T

Riforma giochi: i commenti delle Regioni

 

(Regioni.it 3224 - 07/09/2017) “Le disposizioni specifiche in materia, previste in ogni Regione o Provincia autonoma, se prevedono una tutela maggiore, continueranno comunque ad esplicare la loro efficacia. Inoltre le Regioni e le Province autonome ai fini del contrasto delle patologie afferenti alla dipendenza da gioco d'azzardo, potranno prevedere forme maggiori di tutela per la popolazione”. E' quanto prevede l'intesa  sul gioco pubblico sancita dalla Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali) che dà il via alla riforma, con l'obiettivo del dimezzamento sul territorio delle sale giochi (vedi notizia precedente).
Il vicepresidente della Conferenza delle Regioni e presidente della regione Liguria, Giovanni Toti, sottolinea che con l’Intesa è stato raggiunto un buon punto di equilibrio “L'intesa sui giochi è stata raggiunta all'unanimità – spiega Toti, al termine della Conferenza delle Regioni del 7 settembre - anche ...
 


time
0.047s