Bonaccini (Regioni): positivo incontro con Cantone e Gutgeld

giovedì 14 aprile 2016

 
Roma, 14 aprile ‘16 (comunicato stampa) “Molto positivo l’incontro con Cantone e Gutgeld, entrambi hanno tenuto a sottolineare la fattiva e ottima collaborazione delle Regioni”, ha dichiarato il presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, al termine dell’incontro dei presidenti delle Regioni con Raffaele Cantone, Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, e Yoram Gutgeld, Consigliere economico del Presidente del Consiglio.
“Abbiamo affrontato diversi temi – ha spiegato Bonaccini – che interessano sia l’ottimizzazione delle centrali di committenza che il modo di prevenire e combattere i possibili fenomeni corruttivi.
Le Regioni hanno finora svolto un ruolo attivo in questi processi di riforma e riorganizzazione del sistema, e quindi si sono rese subito disponibili a continuare a lavorare in tal senso.
Siamo tutti consapevoli che servono strumenti nuovi e strategie precise, dobbiamo lavorare tutti soprattutto alla trasparenza, migliorando anche i controlli. Così come serve un’attenta applicazione dei piani anticorruzione e la loro continua verifica.
Pertanto servono anche degli strumenti idonei, come dei protocolli che permettano di prevenire, ad esempio nel sistema degli appalti, delle disfunzioni nei processi gestionali.
Stiamo perciò lavorando insieme al Governo – aggiunge Bonaccini - alla definizione di appositi strumenti che permettano di rendere sempre più efficiente il sistema. Servono anche controlli congiunti e la garanzia della loro corretta attuazione. Puntiamo a rendere trasparente il sistema, affinchè si possa guardare al proprio interno con facilità. E per far questo serve sia la collaborazione istituzionale che la condivisione degli obbiettivi da parte di tutti”.




Documento della Conferenza delle Regioni del 9 giugno

+T -T

Osservazioni sul piano nazionale anticorruzione 2016

 

(Regioni.it 2960 - 13/06/2016) La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, nelle riunione del 9 giugno ha approvato un documento di osservazioni sullo schema a di piano nazionale anticorruzione 2016.
Il documento come concordato anche nell’incontro del 14 aprile della stessa Conferenza delle Regioni con Raffaele Cantone, è stato inviato dal presidente Stefano Bonaccini al presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione (Anac).
Si riporta di seguito il testo integrale delle osservazioni delle Regioni, pubblicate anche sul sito www.regioni.it (nella sezione “Conferenze”).
Premessa
Lo schema di Piano nazionale anticorruzione 2016 è stato posto in consultazione dall’ANAC lo scorso 18 maggio ed è stato trasmesso alla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome con nota del Presidente Cantone al Presidente Bonaccini in data 25 maggio, con richiesta di formulare ...
 
 
Leggi tutto »



Bonaccini (Regioni): positivo incontro con Cantone e Gutgeld

giovedì 14 aprile 2016

 
Roma, 14 aprile ‘16 (comunicato stampa) “Molto positivo l’incontro con Cantone e Gutgeld, entrambi hanno tenuto a sottolineare la fattiva e ottima collaborazione delle Regioni”, ha dichiarato il presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, al termine dell’incontro dei presidenti delle Regioni con Raffaele Cantone, Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, e Yoram Gutgeld, Consigliere economico del Presidente del Consiglio.
“Abbiamo affrontato diversi temi – ha spiegato Bonaccini – che interessano sia l’ottimizzazione delle centrali di committenza che il modo di prevenire e combattere i possibili fenomeni corruttivi.
Le Regioni hanno finora svolto un ruolo attivo in questi processi di riforma e riorganizzazione del sistema, e quindi si sono rese subito disponibili a continuare a lavorare in tal senso.
Siamo tutti consapevoli che servono strumenti nuovi e strategie precise, dobbiamo lavorare tutti soprattutto alla trasparenza, migliorando anche i controlli. Così come serve un’attenta applicazione dei piani anticorruzione e la loro continua verifica.
Pertanto servono anche degli strumenti idonei, come dei protocolli che permettano di prevenire, ad esempio nel sistema degli appalti, delle disfunzioni nei processi gestionali.
Stiamo perciò lavorando insieme al Governo – aggiunge Bonaccini - alla definizione di appositi strumenti che permettano di rendere sempre più efficiente il sistema. Servono anche controlli congiunti e la garanzia della loro corretta attuazione. Puntiamo a rendere trasparente il sistema, affinchè si possa guardare al proprio interno con facilità. E per far questo serve sia la collaborazione istituzionale che la condivisione degli obbiettivi da parte di tutti”.


time
0.047s