02/10: IMMIGRATI: ISTAT, SONO QUASI 3 MLN GLI STRANIERI RESIDENTI IN ITALIA

martedì 2 ottobre 2007



ZCZC
ASC0046 1 POL 0 R01 / LK XX ! 1 X

IMMIGRATI: ISTAT, SONO QUASI 3 MLN GLI STRANIERI RESIDENTI IN ITALIA =
(ASCA) - Roma, 2 ott - Al primo gennaio 2007 gli stranieri
residenti in Italia sono 2.938.922 (1.473.073 maschi e
1.465.849 femmine); rispetto all'anno precedente gli iscritti
in anagrafe aumentano di 268.408 unita' (+10,1%). Lo segnala
l'Istat che questa mattina ha diffuso i dati aggiornati sulla
popolazione.
   L'incremento relativo del 2006 e' leggermente inferiore a
quello registrato nell'anno precedente. Va ricordato che nel
periodo 2002-2004 il forte aumento dei residenti stranieri
era stato determinato in larga misura dall'ultimo
provvedimento di regolarizzazione. Grazie ad esso, infatti,
numerosi immigrati gia' presenti in Italia avevano potuto
regolarizzare la propria posizione e iscriversi
successivamente in anagrafe.
res-rus/cam/alf (segue)
021109 OTT 07 

NNNN
ZCZC
ASC0047 1 POL 0 R01 / LK XX ! 1 X

IMMIGRATI: ISTAT, SONO QUASI 3 MLN GLI STRANIERI RESIDENTI IN ITALIA (2) =
(ASCA) - Roma, 2 ott - La crescita della popolazione
straniera residente nel nostro paese e' dovuta, anche nel
2006, all'aumento dei nati di cittadinanza straniera (figli
di genitori residenti in Italia, entrambi stranieri): il
saldo naturale (differenza tra nascite e decessi) risulta in
attivo per 54.318 unita'. Il saldo migratorio con l'estero si
attenua rispetto agli anni precedenti ma si mantiene elevato
(+237.614 nel 2006 rispetto a +266.829 nel 2005).
Il saldo naturale della popolazione straniera, pur essendo
nettamente piu' basso rispetto a quello migratorio, risulta
particolarmente significativo se contrapposto a quello della
popolazione residente di cittadinanza italiana, negativo
(-6.912 unita') nel 2006.
   Nel complesso l'aumento della popolazione straniera
contribuisce alla crescita della popolazione residente in
Italia - che nel corso del 2006 e' passata da 58.751.711 a
59.131.287 unita' - per circa il 70,7%. L'incidenza
percentuale degli stranieri sulla popolazione complessiva,
che all'inizio dell'anno 2006 era del 4,5%, raggiunge cosi'
alla fine dello stesso anno quota 5,0% .
res-rus/cam/alf
021110 OTT 07 

NNNN