+T -T


ESITI CONSIGLIO DEI MINISTRI DEL 4 OTTOBRE 2002

venerdì 4 ottobre 2002

Consiglio dei Ministri n.72 La Presidenza del Consiglio dei Ministri comunica: il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi, alle ore 10,00 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente, Silvio Berlusconi. Segretario, il Sottosegretario di Stato alla Presidenza, Gianni Letta. In apertura di seduta il Consiglio ha preso atto con soddisfazione dell’accordo sottoscritto con le compagnie assicuratrici coinvolte nell’incidente di Linate dell’8 ottobre 2001. All’accordo, che prevede la costituzione di un fondo finalizzato a velocizzare al massimo gli indennizzi per le vittime, hanno aderito anche l’ENAC e l’ENAV, su autorizzazione del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, conferendo mezzi propri. L’iniziativa, promossa e coordinata dal Ministro Lunardi, costituisce una novità assoluta in Italia. Nell’imminenza del primo anniversario, il Consiglio ha ricordato con cordoglio le vittime del disastro. Successivamente il Consiglio ha approvato i seguenti provvedimenti: su proposta del Ministro delle infrastrutture, Lunardi, e del Ministro delle attività produttive, Marzano: - un disegno di legge collegato alla finanziaria che comprende anche disposizioni relative all’autotrasporto ed in particolare per il potenziamento dell’intermodalità e la logistica; su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri, Berlusconi, e del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, Maroni: - un disegno di legge che consente alle organizzazioni di volontariato, alle associazioni di promozione sociale, agli enti ecclesiastici ed alle fondazioni, (i cui scopi statutari siano compatibili), che distribuiscono gratuitamente alimenti agli indigenti a fini di beneficenza, di svincolarsi dagli adempimenti burocratici che ne ostacolerebbero, ritardandoli, gli interventi di assistenza; il disegno di legge ha ricevuto parere favorevole della Conferenza Stato-Regioni; su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri, Berlusconi, e del Ministro degli affari regionali, La Loggia: - uno schema di decreto legislativo che trasferisce alla Regione Friuli Venezia-Giulia le funzioni in materia di invalidità civile, in analogia a quanto già avvenuto per le regioni a statuto ordinario. Il provvedimento prevede che nelle more dell’efficacia (un anno dall’entrata in vigore) la Regione si doti della disciplina necessaria all’esercizio di tali funzioni; fino ad allora la potestà concessiva dei trattamenti di invalidità potrà essere esercitata dall’INPS; su proposta del Ministro delle politiche comunitarie, Buttiglione, e del Ministro della salute, Sirchia: - uno schema di decreto legislativo in materia di disciplina della classificazione, dell’imballaggio e dell’etichettatura dei preparati pericolosi (o che possano presentare pericoli specifici) che, con l’obiettivo di armonizzare le disposizioni legislative, regolamentari ed amministrative degli Stati membri dell’Unione europea, dà attuazione a due direttive in tal senso emanate dal Parlamento e dal Consiglio, nonché dalla Commissione UE. La Conferenza Stato-Regioni e le Commissioni parlamentari competenti dovranno esprimere il prescritto parere sul provvedimento; su proposta del Presidente del Consiglio e, ad interim, Ministro degli affari esteri, Berlusconi: - due disegni di legge per la ratifica e l’esecuzione dei seguenti Accordi internazionali: - Italia-Maldive sui servizi aerei, con annessa tabella delle rotte; - Italia-Macedonia sulla regolamentazione reciproca dell’autotrasporto internazionale di viaggiatori e merci; su proposta del Ministro della salute, Sirchia: - uno schema di regolamento per l’organizzazione degli Uffici di diretta collaborazione del Ministro della salute, che riconsidera in maniera sostanziale le strutture di supporto del Ministro in relazione ad importanti elementi di novità che, anche in prospettiva futura, ne caratterizzano il ruolo. Il provvedimento verrà trasmesso al Consiglio di Stato e alla Commissioni parlamentari competenti per il parere prescritto; su proposta del Ministro per la funzione pubblica, Frattini, e del Ministro dell’economia e delle finanze, Tremonti: - un decreto presidenziale che autorizza il Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca scientifica ad avviare le procedure di reclutamento per dirigenti scolastici. Il corso-concorso, per complessivi millecinquecento posti, sarà riservato ai presidi incaricati, e farà parzialmente fronte nell’immediato ad un cospicuo fabbisogno di personale dirigenziale nella scuola. Previa relazione del Ministro Frattini, il Consiglio ha successivamente approvato il nuovo atto di indirizzo per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro per il personale dipendente del comparto Università, relativo al II biennio economico 2000-2001 ed a talune code contrattuali, concordato con la Conferenza dei Rettori delle Università italiane. Il Consiglio ha inoltre deliberato, ai sensi della “legge Bacchelli”, la concessione di un assegno straordinario vitalizio a favore del sacerdote Angelo ARPA (scrittore) e del sig.Luciano LUCIGNANI (regista teatrale). Infine il Consiglio ha adottato le seguenti deliberazioni: su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri: - conferma del prof. Carlo PINZANI nell’incarico di Segretario generale del Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro; - conferma del dr. Raffaele MINELLI a componente del Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro, in rappresentanza dei lavoratori dipendenti del settore industria; su proposta del Ministro per la funzione pubblica: - conferma del prof. Angelo Maria PETRONI nell’incarico di Direttore della Scuola superiore della Pubblica Amministrazione; su proposta del Ministro del lavoro e politiche sociali: - nomina del dr. Fazio TRIZZINO a Presidente dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (I.N.P.S.). Il Consiglio, infine, su proposta del Ministro per gli Affari Regionali, La Loggia, ha esaminato talune leggi regionali a norma dell’art. 127 della Costituzione. La seduta ha avuto termine alle ore 11,20.