+T -T


28/09: FINANZIARIA: PER SANITA' REGIONI POTRANNO RICORRERE A FISCO = COMMISSARIO AD ACTA PER CHI NON ADOTTA MISURE PER METTERE SOTTO CONTROLLO SPESA

mercoledì 29 settembre 2004



ZCZC
ADN1542 7 ECO 0 RTX ECO NAZ

      FINANZIARIA: PER SANITA' REGIONI POTRANNO RICORRERE A FISCO =

      COMMISSARIO AD ACTA PER CHI NON ADOTTA MISURE PER METTERE SOTTO
CONTROLLO SPESA

      Roma, 28 set. - (Adnkronos) - Le regioni potranno ricorrere
anche a misure di carattere fiscale per raggiungere l'equilibrio
economico-finanziario dei conti. E' quanto si legge -apprende
l'ADNKRONOS- nella bozza di finanziaria. Viene stabilito che per
accedere al finanziamento integrativo a carico dello Stato le regioni
dovranno stipulare una intesa con lo Stato in cui si impegnano a
rispettare la normativa vigente, a migliorare il monitoraggio della
spesa sanitaria, a razionalizzare la rete ospedaliera e la domanda
ospedaliera intervenendo anche sulle tariffe per favorire il passaggio
dal ricovero ordinario a quello diurno. In presenza di un disavanzo di
gestione evidenziato dal monitoraggio del quarto trimestre e la
regione non adotta misure di riequilibrio, il governo puo' diffidare
la regione e provevdervi entro 30 giorni e in caso di inadempienza
puo' nominare un commissario ad acta per adottare i provevdimenti
necessari per la copertura del disavanzo. Chi non assume l'impegno a
monotorare i conti e metterli sotto contrallo e' escluso
dall'incremento dei finanziamenti previsti per gli anni 2005, 2006 e
2007
      (Del-Ric/Pn/Adnkronos)
28-SET-04 21:07

NNNN