Il punto su Finanziaria e sanità

martedì 17 gennaio 2006


Il punto su Finanziaria e sanità

(regioni.it) Il quotidiano “Il Sole 24Ore”  fa il punto della situazione nel sistema sanitario regionale. In questo contesto il giornalista del “Sole”, Roberto Turno, firma anche un breve commento (Sanità: ilsole24ore/15.01.06...                                               ) di sintesi: “Ma la partita è ancora tutta da giocare”.
Sono così evidenziati i vari scenari di politica sanitaria dei primi mesi dell’anno dopo l’entrata in vigore della legge finanziaria 2006: “Ma già nelle prossime settimane tutti i nodi verranno al pettine. Perche’ la lista dei problemi aperti — e tutti con pesanti ricadute finanziarie per i conti del Ssn, e dunque delle Regioni — è lunghissima. Dall ‘attuazione delle regole fissate dalla Finanziaria 2006 sulla riduzione delle liste d’attesa (decisiva per incassare 2 miliardi in più legati a vecchi ripiani) al via libera al prossimo Piano sanitario nazionale 2006-2008. E ancora: il monitoraggio dell ‘andamento dei conti locali con il ministero dell ‘Economia e la scottante partita della chiusura del secondo biennio economico 2004-2005 per tutto il personale. I tavoli del confronto sono in corso da tempo. Quello dei contratti — una vera e propria mina che potrà costare spese in più per 4 miliardi — potrebbe trovare soluzione a breve: altrimenti per febbraio sono stati già proclamati tre giorni di sciopero. Difflcilissimo si sta rivelando – sottolinea Turno - il check dei bilanci locali, mai. anche in questo caso sideve fai i» fretta: le Regioni “fuori Patto” rischiano di perdere le risorse
in più. Anche per questo l’arrivo delle elezioni potrebbe cansigliare a tutti il rinvio della verifica finale al dopo 9 aprile. A urne chiuse”.

(red/16.01.06)

N. 653 - 16 Gennaio 2006