Nuovi rapporti tra SSN e Università

giovedì 11 gennaio 2007


Nuovi rapporti tra SSN e Università

 

(regioni.it) Novità nei rapporti tra Sistema universitario e Servizio sanitario nazionale. Innanzitutto torna l'esclusivita' per i dirigenti di struttura complessa del Servizio sanitario nazionale. Inoltre sui policlinici universitari i ministri Turco e Mussi hanno ribadito l’applicazione del Decreto legislativo 517/99, e cioè la loro trasformazione in aziende.

Dopo il caso del policlinico Umberto I, infatti, i Ministri della Salute, Livia Turco, e dell’Università e della Ricerca, Fabio Mussi, hanno fatto il punto della situazione.

Sarà predisposto un apposito provvedimento normativo, da condividere con le Regioni attraverso la rapida apertura di un apposito tavolo, finalizzato all’immediata istituzione delle aziende integrate ospedaliero/universitarie, laddove esse non siano già costituite sulla base di quanto previsto dal Dlgs. 517/’99. In tal senso saranno attribuire alle neo costituite aziende integrate ospedaliero/universitarie la proprietà degli stabili ospitanti le strutture ospedaliere, tra i quali figurano anche gli immobili del Policlinico Umberto I di Roma e sbloccando così l’avvio dei lavori di ristrutturazione del nosocomio romano.

E’ stata infine indicato di ripristinare l’esclusività di rapporto, legata alla durata dell’incarico e quindi reversibile, per i dirigenti di struttura complessa del Ssn (ex primari e attuali capi dipartimento), mantenendo comunque per queste figure la possibilità di svolgere attività libero professionale ma solo in regime di intramoenia.

Verra' quindi presto sbloccato l'avvio dei lavori di ristrutturazione del policlinico Umberto I di Roma.

Per Augusto Battaglia, assessore alla Sanita' della regione Lazio, ''se questo provvedimento - sottolinea Battaglia - fosse stato preso 4 mesi fa, non saremmo arrivati, in alcuni Policlinici tipo l'Umberto I di Roma, alla situazione di degrado emersa in questi giorni''.

''Entro fine mese la questione delle competenze al Policlinico Umberto I sara' definita''. ''Le competenze - ha spiegato Battaglia - sono regolate da una convenzione tra Regione e Universita'. Noi puntiamo alla revisione dell'accordo per definire meglio alcune responsabilita'''.

Per il preside della facolta' di Medicina e prorettore dell'Universita' La Sapienza di Roma, Luigi Frati, ''è bene risolvere la questione dell'assetto proprietario delle aziende integrate ospedaliero-unmiversitarie in modo che non ci siano piu' alibi all'avvio dei programmi di ristrutturazione''.

Infine interviene anche Formigoni. Certamente dopo la vicenda del Policlinico Umberto I di Roma ''sara' utile prevedere provvedimenti'', ma il presidente della Lombardia Roberto Formigoni chiede che ''non si parli di finanziamenti straordinari a una sola Regione''. ''Non potrebbe essere accettato - ha detto Formigoni - un ulteriore discrimine a danno di tutti i cittadini italiani e a privilegio soltanto di piccola parte''.

Dopo quello al ministro Turco, tapiro d'oro di "Striscia la Notizia" anche al presidente del Lazio Piero Marrazzo. Striscia infatti anche ieri si è occupata del caso del Policlinico Umberto I. (agenzie: ‘STRISCIA LA NOTIZIA’ su Policlinico Umberto I...                   )

 

 (gs / 10.01.07).

 

N. 849 - 10 Gennaio 2007