SCUOLA: BASTICO, OK A RIFINANZIAMENTO PER SEZIONI PRIMAVERA

giovedì 20 marzo 2008



ZCZC
AGI2692 3 CRO 0 R01 /

=
(AGI) - Roma, 20 mar. - Un nuovo accordo tra Stato, Regioni,
Province e Comuni, in sede di Conferenza Unificata, e' stato
sottocritto per il rifinanziamento per l'anno scolastico
2008/2009 delle sezioni sperimentali per i bambini di 2/3 anni,
le cosiddette 'Sezioni primavera'. Lo rende noto il
viceministro alla Pubblica Istruzione Mariangela Bastico,
spiegando che il dicastero di viale Trastevere estende a 19
milioni di euro il proprio contributo, mentre 10 milioni di
euro sono confermati da parte del ministero della Famiglia. Il
ministero del Welfare, inoltre, concorrera' fino a raggiungere
la somma complessiva di 35 milioni di euro. Sulla base di
intese regionali, verranno in via prioritaria rifinanziate le
1.311 sezioni attualmente funzionanti per 20 mila bambini, se
dimostreranno di mantenere i requisiti di qualita' per
l'ammissione al finanziamento (strutturali, di personale,
numero di bambini iscritti). Potranno poi essere finanziate
ulteriori sezioni con risorse statali residue, con risorse
regionali e comunali, cosi' come e' avvenuto per alcune Regioni
nell'esperienza di quest'anno. "E' una decisione importante -
dichiara Bastico in una nota - che consente di proseguire una
esperienza ad alto gradimento per i bambini e le famiglie; una
sperimentazione che risponde all'esigenza di fornire servizi
educativi di qualita' anche in quelle realta' dove la rete
degli asili nidi non e' sviluppata". Si tratta infatti di un
servizio, continua il viceministro, "che ha dimostrato di avere
una diffusione capillare per la sua qualita' e i suoi costi
sostenibili, in quanto utilizza risorse strutturali e di
personale gia' presenti nel territorio". Presso il ministero
della Pubblica Istruzione "e' stato costituito - aggiunge
ancora Bastico - un comitato tecnico-scientifico per monitorare
l'esperienza in atto, per individuare le diverse tipologie e
definirne gli standard essenziali di qualita' e il profilo
professionale degli educatori". Per questo, "auspico - conclude
il viceministro - che entro aprile siano sottoscritte tutte le
intese regionali, per procedere alla raccolta dei progetti e
delle iscrizioni dei bambini". (AGI) 
 Red
201850 MAR 08

NNNN