Sicurezza: richiesto tavolo congiunto Governo, Regioni, Enti locali

lunedì 19 maggio 2008


Sicurezza: richiesto tavolo congiunto Governo, Regioni, Enti locali

Sicurezza: richiesto tavolo congiunto Governo, Regioni, Enti locali

Maggio 2003: Documento Conferenza Regioni, Anci e Upi

 
(regioni.it) Maggiore sicurezza per i cittadini. Il 15 maggio l’ufficio di presidenza della Conferenza delle Regioni, composto anche dal presidente Vasco Errani e dal presidente del Molise e vice presidente della Conferenza delle Regioni, Michele Iorio, ha incontrato il ministro Maroni. Motivo della riunione è stata la presentazione informale dei “titoli” del prossimo pacchetto sicurezza. Il provvedimento sarà varato dal Governo nel primo consiglio dei ministri.
Un tavolo congiunto tra il Governo, le Regioni e gli Enti locali per una politica coordinata sulla sicurezza: è stata questa la richiesta. Il ministro inoltre è stato informato in particolare del documento predisposto dalla Conferenza delle Regioni e dalle autonomie locali (Anci e Upi) nel maggio del 2003 sul tema sicurezza.
''La sicurezza - ha detto il Presidente Iorio - rappresenta sicuramente una delle priorita' da affrontare. I cittadini si aspettano misure adeguate che permettano alle forze dell'ordine di avere un controllo sempre piu' capillare del territorio per garantire la sicurezza e il necessario contrasto ai fenomeni malavitosi di ogni genere''. ''Il Molise - ha aggiunto Iorio - non sente molto il fenomeno dell'immigrazione clandestina, pur tuttavia, si trova in una posizione baricentrica rispetto al Paese e a contatto con territori che evidenziano una preoccupante presenza di malavita organizzata e di delinquenza comune. Chiediamo, quindi, al Governo - ha concluso - che vengano presi i provvedimenti necessari a garantire il mantenimento, in questo nostro territorio, dell'elevato grado di tranquillita' sociale che lo ha sempre caratterizzato''.
Spiega il coordinatore degli assessori regionali al Bilancio e assessore in Lombardia, Romano Colozzi: 'Sulla sicurezza, tema che le Regioni considerano fondamentale, chiediamo un tavolo unitario tra il governo, le grandi citta' e le Regioni: l'esperienza precedente dei tavoli separati deve essere superata, il tema ha bisogno della sinergia di tutti i livelli istituzionali''. Ne e' ''Siamo pronti a collaborare col Governo anche sulla sicurezza - ha spiegato Errani - per questo abbiamo chiesto di dar vita ad un tavolo unico tra il Governo, le Regioni e gli Enti locali per poter costruire insieme una politica coordinata''.
Errani e Iorio si sono quindi  riservati una valutazione complessiva del testo del Decreto in sede di Conferenza delle Regioni non appena se ne avra' conoscenza completa.
 
(red/16.05.08)