[varie agenzie] 12 giugno 08: FINANZIARIA: MANOVRA SARA' DI 13,1 MLD

lunedì 16 giugno 2008


[varie agenzie] -

 

ZCZC0599/SXA
WEF40316
R ECO S0A R64 QBXC
FINANZIARIA: VEGAS, MANOVRA SARA' DI 13,1 MLD (2)

   (ANSA) - ROMA, 12 GIU - La manovra triennale che il
sottosegretario ha presentato prevede dunque un primo pacchetto
da 13,1 miliardi a valere sul 2009 che si cumulera' alla manovra
2010 portando l'impatto a 20,2 miliardi per arrivare nel 2011 a
complessivi 34,8 miliardi che serviranno, come gia' indicato a
raggiungere il pareggio di bilancio.
   I tagli a regioni, province e comuni saranno di 3,4 miliardi
nel 2009 (piu' un miliardo di tagli alla sanita') nel 2010 si
arrivera' a tagli per 5,2 miliardi (meno 2 miliardi alla
sanita') e alla fine del triennio i tagli complessivi saranno di
9,2 miliardi piu' 3 miliardi che arriveranno dalla sanita'.
  (ANSA).

     CN-CAV/TER
ZCZC0642/SXA
WEF40333
R ECO S0A R64 QBXC
FINANZIARIA: VEGAS, 3,4 MLD CONTRIBUTO TAGLI ENTI LOCALI (2)

   (ANSA) - ROMA, 12 GIU - Per il 2009 dunque il taglio
complessivo agli enti locali sarebbe di 3,4 miliardi e questi
deriverebbero in particolare da 2,8 miliardi a carico di
Regioni, Province e Comuni e da ulteriori tagli che
coinvolgerebbe le Regioni a statuto speciale. Nel 2010 i tagli
salirebbero a complessivi 5,2 miliardi: 4,3 da Regioni, Province
e Comuni piu' l'ulteriore quota si arriverebbe cosi' nel 2011
con tagli complessivi per 9,2 miliardi 7,8 dei quali dagli enti
locali. I tagli alla sanita' sarebbero di 3 miliardi tra il 2009
e il 2011.
   Piu' in dettaglio i tagli saranno per le Regioni di 2,4
miliardi tra il 2009 e il 2011, per le Province 975 milioni, per
i Comuni di 4,4 miliardi. (ANSA).

     CN-CAV/LM
12-GIU-08 19:16 NNN
12-GIU-08 18:46 NNNFINANZIARIA. VEGAS A COMUNI: MANOVRA 2009 SARA' DI 13,1 MILIARDI
ZCZC
DIR0681 3 POL  0 RR1 / DIR 

FINANZIARIA. VEGAS A COMUNI: MANOVRA 2009 SARA' DI 13,1 MILIARDI
DI QUESTI 3,4 MILIARDI DI TAGLI A ENTI LOCALI

(DIRE) Roma, 12 giu. - Nel 2009 la manovra finanziaria del
governo sara' di 13,1 miliardi di euro, e di 34,8 miliardi fino
al 2011. Per il 2009 i tagli per gli enti locali ammonteranno in
tutto a 3,4 miliardi di euro, piu'' un miliardo sottratto al
settore sanita'. Nello specifico, per il 2009, le Regioni
perderanno 900 milioni, la Province 360 milioni, i Comuni 1,54
miliardi.
   E' questa, a quanto si apprende, l'entita' dei tagli previsti
nella prossima Finanziaria per gli enti locali, illustrata dal
sottosegretario all'Economia Giuseppe Vegas nel corso della
Conferenza Unificata (Stato, Regioni, Comuni, Province e
Comunita' montane) (SEGUE)

  (Mav/ Dire)
18:39 12-06-08

NNNN
FINANZIARIA. VEGAS A COMUNI: MANOVRA 2009 SARA' DI 13,1... -2-
ZCZC
DIR0695 3 POL  0 RR1 / DIR 

FINANZIARIA. VEGAS A COMUNI: MANOVRA 2009 SARA' DI 13,1... -2-


(DIRE) Roma, 12 giu. - In apertura di seduta Vegas, sempre a
quanto si apprende, ha illustrato ai rappresentanti degli enti
locali la struttura complessiva della Finanziaria triennale.
   Nello specifico, nel 2010 si arriverebbe a 20,2 miliardi di
manovra, e i tagli raggiungerebbero 1,39 miliardi per le Regioni,
555 milioni per le Province e 2,37 miliardi per i Comuni a questi
si aggiungerebbe un ulteriore miliardo di tagli alla sanita'.
   Nel 2011, infine, la manovra complessiva raggiungerebbe quota
34,8 miliardi. Alla fine del triennio i tagli arriverebbero a
2,43 miliardi per le Regioni, 975 milioni per le Province e 4,045
miliardi per i Comuni. Con il taglio di un altro miliardo nel
2011, infine, la sanita' sarebbe decurtata di 3 miliardi alla
fine del triennio.

  (Mav/ Dire)
18:49 12-06-08
ZCZC
ADN1354 7 ECO 0 RTX ECO NAZ
FINANZIARIA. VEGAS A COMUNI: MANOVRA 2009 SARA' DI 13,1... -3-
ZCZC
DIR0721 3 POL  0 RR1 / DIR 

FINANZIARIA. VEGAS A COMUNI: MANOVRA 2009 SARA' DI 13,1... -3-


(DIRE) Roma, 12 giu. - Secondo la prospettiva illustrata da
Vegas, dunque, i tagli complessivi per gli enti locali
ammonterebbero a 3,4 miliardi di euro nel 2009, per arrivare a
5,2 nel 2010 e, infine, a 9,4 nel 2011.
   Nella cifra complessiva dei tagli sono compresi quelli che
toccheranno le Regioni a statuto speciale e le Province autonome,
non computati invece nel calcolo specifico illustrato in
precedenza per le Regioni.

  (Mav/ Dire)
19:05 12-06-08

NNNN

      **FLASH -FINANZIARIA: VEGAS, PER 2009 3,4 MLD TAGLI A REGIONI ED ENTI LOCALI- FLASH** =

      (Sci/Pn/Adnkronos)
12-GIU-08 18:34

NNNN
ZCZC
ADN1447 6 ECO 0 RTX ECO NAZ

      FINANZIARIA: VEGAS, PER 2009 3,4 MLD TAGLI A REGIONI ED ENTI LOCALI (2) =

      (Adnkronos) - I tagli salirebbero nel 2010 a 5,2 mld di euro
piu' ulteriori 2 mld di euro riguardanti la sanita'. Complessivamente
nel triennio 2009-2011 l'impatto dei tagli su Regioni ed Enti locali
ammonterebbe a 9,2 mld di euro piu' ulteriori 3 mld di euro per la
sanita'. In sostanza, per ogni anno del triennio sarebbe previsto un
taglio di 1 mld di euro sulla sanita'.

      (Sci/Zn/Adnkronos)
12-GIU-08 18:55

NNNN
ZCZC
ADN1447 6 ECO 0 RTX ECO NAZ

      FINANZIARIA: VEGAS, PER 2009 3,4 MLD TAGLI A REGIONI ED ENTI LOCALI (2) =

      (Adnkronos) - I tagli salirebbero nel 2010 a 5,2 mld di euro
piu' ulteriori 2 mld di euro riguardanti la sanita'. Complessivamente
nel triennio 2009-2011 l'impatto dei tagli su Regioni ed Enti locali
ammonterebbe a 9,2 mld di euro piu' ulteriori 3 mld di euro per la
sanita'. In sostanza, per ogni anno del triennio sarebbe previsto un
taglio di 1 mld di euro sulla sanita'.

      (Sci/Zn/Adnkronos)
12-GIU-08 18:55

NNNN

NNNN
ZCZC
ADN1389 3 FDG 0 RTX FDI NAZ

      NOTIZIE FLASH: 3/A EDIZIONE -L'ECONOMIA (5) =

      Roma. "Andremo alla Conferenza unificata sentendo l'impostazione
che il governo ci dara' sul Dpef e sulle linee guida della manovra.
Confermeremo la nostra posizione in merito al rispetto dei patti gia'
firmati su sanita' e trasporto pubblico locale ed evidenzieremo i
problemi della copertura del decreto Ici che taglia una serie di
risorse fondamentali". E' quanto ha detto il presidente della
Conferena delle Regioni Vasco Errani, al termine della riunione dei
governatori, che a breve parteciperanno alla prima conferenza
unificata della nuova legislatura durante la quale verranno illustrati
dal governo i contenuti del Dpef. Errani ha ricordato che il decreto
Ici comporta "tagli per 370 milioni di euro complessivi al trasporto
pubblico locale e vengono messi in discussione accordi gia' siglati" e
"investimenti legati all'Inail". "Si tratta di trovare altre
coperture" al taglio dell'Ici, ha sottolineato Errani spiegando che
"le regioni sono pronte a fare la propria parte nelle politiche di
riduzione della spesa" e per aumentare l'efficienza. Anche il
coordinatore della commissione Affari finanziari della Conferenza
delle Regioni, l'assessore al Bilancio della Regione Lombardia Romano
Colozzi ha aggiunto che le regioni hanno elaborato "una serie di
osservazioni sulle coperture usate dal governo per compensare il
taglio dell'Ici". Colozzi ha spiegato come questi tagli tocchino
"accordi e patti gia' sottoscritti" creando "criticita'". (segue)

      (Pab/Zn/Adnkronos)
12-GIU-08 18:42

NNNN
ZCZC
ASC0237 1 ECO 0 R01 / LK XX ! 1 X

FINANZIARIA: VEGAS, 3,4 MLD DA TAGLI ENTI LOCALI =
(ASCA) - Roma, 12 giu - Il contributo che le regioni e gli
enti locali daranno alla prossima manovra finanziaria sara'
di circa 3,4 miliardi. La cifra, secondo quanto si apprende,
e' stata annunciata dal sottosegretario all'Economia,
Giuseppe Vegas, nel corso dell'incontro in conferenza
Unificata tra il governo e gli enti locali sulle linee guida
del prossimo Dpef.
rus/mcc/alf
121931 GIU 08 

NNNN
FINANZIARIA. ERRANI: PER REGIONI MOLTI PUNTI CRITICI E NEGATIVI
ZCZC
DIR0817 3 POL  0 RR1 / DIR 

FINANZIARIA. ERRANI: PER REGIONI MOLTI PUNTI CRITICI E NEGATIVI


(DIRE) Roma, 12 giu. - "Le proposte avanzateci oggi dal governo
non vanno nella direzione delle nostre richieste. Partiamo con
molti punti critici e negativi". E' questo il commento del
presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani, al
termine della Conferenza Unificata in cui il governo ha
prospettato agli enti locali l'entita' dei tagli contenuti nella
manovra finanziaria per i prossimi 3 anni.
   Errani ribadisce che "le Regioni chiedono innanzitutto il
rispetto dei patti gia' contratti con il governo, a partire da
quelli sulla sanita' e sul trasporto pubblico locale: per noi e'
inaccettabile la mancata conferma del patto che ci consente di
fare una programmazione triennale su questi settori". Il
presidente della Conferenza delle Regioni annuncia poi che "ci
rivedremo con il governo la prossima settimana, e vedremo gli
sviluppi".

  (Mav/ Dire)
19:59 12-06-08

NNNN
ZCZC
ADN1555 5 ECO 0 RTX ECO NAZ TUT

      FINANZIARIA: FITTO, CON PRESENTAZIONE AD AUTONOMIE LOCALI METODO NUOVO =
      'SERVE COMPARTECIPAZIONE DI TUTTI, IL CONFRONTO PROSEGUE NEI
PROSSIMI GIORNI'

      Roma, 12 giu. - (Adnkronos) - "Abbiamo voluto una conferenza
unificata preventiva per presentare le linee guida della manovra. E'
un elemento di grande novita'. Un metodo nuovo e positivo che stiamo
utilizzando". E' quanto ha affermato il ministro dei Rapporti con le
regioni Raffaele Fitto al termine della conferenza unificata, durante
la quale il governo ha anticipato oggi a regioni ed enti locali alcuni
contenuti della manovra finanziaria.

      "Dobbiamo partire del dato che tutti gli accordi precedenti" con
le autonomie "hanno validita' ma il patto principale e' il rientro del
rapporto deficit Pil nel 2011. Per questo ci vuole una
compartecipazione di tutti i soggetti". Il ministro ha ricordato che
la manovra, di oltre 30 miliardi di euro, sara' spalmata "su tutti i
livelli istituzionali. Non sara' di tagli ai trasferimenti ma anche di
semplificazioni e sviluppo". "Nei prossimi giorni il confronto
politico proseguira', prima del Consiglio dei ministri, per
raccogliere suggerimenti". Fitto ha confermato che la manovra "sara'
in Cdm la settimana prossima".

      (Sci/Pn/Adnkronos)
12-GIU-08 19:59

NNNN
ZCZC
ADN1569 5 ECO 0 RTX ECO TUT

      FINANZIARIA: ERRANI, PARTIAMO CON PUNTI CRITICI E NEGATIVI =

      Roma, 12 giu. - (Adnkronos) - "Partiamo con obiettivi e punti
critici e negativi. Ci rincontreremo all'inizio della prossima
settimana e vedremo lo sviluppo del lavoro". Ad affermarlo il
presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani al termine
della conferenza unificata dove oggi sono stati illustrati a regioni
ed enti locali alcuni contenuti della manovra finanziaria.

      Errani ha sottolineato la posizione delle regioni che chiedono
"la conferma dei patti siglati in precedenza sulla salute e sul
trasporto pubblico locale e sugli accordi triennali sul tema della non
autosufficienza". "Le ipotesi avanzate non vanno in questa direzione
-ha spiegato- si parla di tre miliardi di tagli nel triennio per la
sanita'". "Abbiamo ribadito che e' inaccettabile che non si confermino
i patti che consentono una programmazione triennale", ha aggiunto
Errani.

      "Siamo pronti a fare la nostra parte nell'obiettivo del rientro
della spesa -ha detto- ma all'insegna della trasparenza cio' significa
condividere i numeri della spesa pubblica e ciascuno rispetto le
proprie responsabilita' deve fare la propria parte".

      (Sci/Pn/Adnkronos)
12-GIU-08 20:07

NNNN
ZCZC
AGI2763 5 ECO 0 R01 / SAN
(Segue 2664)
FINANZIARIA: VEGAS, TAGLI ENTI LOCALI DI 3,4 MLD (2)=
(AGI) - Roma, 12 giu. - Entrando nel dettaglio dei 3,4 miliardi
di tagli previsti per il 2009 agli enti locali, 2,8 mld
sarebbero a carico di Regioni, Province e Comuni, oltre gli
ulteriori tagli che coinvolgeranno le regioni a statuto
speciale.
    Nel 2010, invece, i tagli complessivamente salirebbero a
5,2 miliardi: 4,3 da Regioni, Province e Comuni piu' una
ulteriore quote per arrivare, cosi', nel 2011 con tagli
complessivi per 9,2 miliardi, 7,8 dei quali dagli enti locali.
Complessivamente tra il 2009 e 2011 i tagli alla sanita'
sarebbero pari a circa 3 miliardi di euro.
    Per le Regioni, tra il 2009 e il 2011 i tagli saranno pari
a 2,4, per le Province 975 milioni e 4,4 miliardi per i Comuni.
(AGI) 
 Mav/Esp
122012 GIU 08

NNNN
ZCZC
AGI2772 3 POL 0 R01 /

FINANZIARIA: FITTO, NOSTRO PRINCIPALE PATTO E' CON EUROPA =
(AGI) - Roma, 12 giu. - "Tutti i 'patti' precedenti hanno una
valenza importante ma, il nostro principale patto e' con
l'Europa: c'e' bisogno di compartecipazione". Lo ha affermato
al termine della conferenza unificata e, la prima nel IV
governo Berlusconi, il ministro per i Rapporti con le regioni,
Raffaele Fitto. Per il titolare del dicastero di via della
Stamperia con le regioni e le altre autonomie locali si e'
inaugurato un "metodo nuovo e positivo: sono state illustrate
in conferenza unificata e preventivamente le linee della
manovra" agli enti locali.
    "La nostra proposta - aggiunge Fitto - si spalma su tutti i
livelli istituzionali e con questi tagli si tiene conto del
contenimento dell spesa pubblica". Dopo aver annunciato che, la
manovra economica sara' presentata nel consiglio dei ministri
della prossima settimana, Fitto ha comunicato che: "nei
prossimi giorni, prima del Cdm, ci sara' un nuovo confronto con
le autonomie locali". (AGI) 
 Mav/Esp
122018 GIU 08

NNNN
GOVERNO. MANOVRA, FITTO: PRIMO PATTO DA RISPETTARE QUELLO CON UE
ZCZC
DIR0858 3 POL  0 RR1 / DIR 

GOVERNO. MANOVRA, FITTO: PRIMO PATTO DA RISPETTARE QUELLO CON UE
I TAGLI SONO SPALMATI SU TUTTI I LIVELLI ISTITUZIONALI

(DIRE) Roma, 12 giu. - Nella costituzione della manovra
Finanziaria "partiamo dal rispetto dei Patti gia' sottoscritti
tra il governo e gli enti locali, ma per quanto ci riguarda la
priorita' e' il rispetto del Patto con l'Europa, che prevede il
pareggio di bilancio nel 2011. Per ottenere questo risultato c'e'
bisogno della partecipazione di tutti i livelli istituzionali".
Cosi' il ministro per gli Affari regionali, Raffaele Fitto,
risponde alle critiche piovute da tutti i rappresentanti degli
enti locali, al termine della Conferenza unificata in cui sono
stati prospettati i tagli a Regioni, Province e Comuni per i
prossimi 3 anni.
   Fitto sottolinea poi che "non faremo una manovra di soli
tagli, perche' una parte importante sara' dedicata allo sviluppo,
con le liberalizzazioni e la semplificazione. Ma per raggiungere
il nostro obiettivo primario nei confronti dell'Ue- conclude
Fitto- i tagli dovranno esserci, e riguarderanno in maniera
proporzionale tutti i livelli istituzionali, compresi i ministeri
e il governo".

  (Mav/ Dire)
20:20 12-06-08

NNNN
ZCZC1275/SX4
WIN40443
R POL S0A S04 QBXI
FINANZIARIA: FITTO, SERVE SFORZO DI TUTTO IL PAESE

   (ANSA) - ROMA, 12 GIU - I patti vanno rispettati, ma sopra a
tutti e' da rispettare il patto di stabilita' europeo. E tutti
devono partecipare allo sforzo che tutto il paese deve
compiere''.
  Lo ha detto il ministro per i rapporti con le Regioni,
Raffaele Fitto, al termine della conferenza unificata sul Dpef.
  ''Non ci sono solo tagli nella manovra - ha aggiunto - ma
anche sviluppo e investimenti. Sono stati forniti dei dati a
regioni ed enti locali, e ora, con metodo innovativo, avvieremo
il confronto con loro gia' a partire dai primi giorni della
prossima settimana, prima del prossimo consiglio dei ministri
nel quale verra' presentata la manovra finanziaria''.
  Sull'ipotesi di abolizione delle comunita' montane, il
ministro ha sottolineato che sulla questione ''sono in corso
valutazioni e discussioni''. (ANSA).

     CAV
12-GIU-08 20:33 NNN
ZCZC
ASC0261 1 POL 0 R01 / LK XX ! 1 X

FINANZIARIA: TAGLIO DI 3,4 MLD, PER REGIONI E COMUNI, E' INACCETTABILE =
(ASCA) - Roma, 12 giu - Il taglio in programma non e' da
poco: 3,4 miliardi di euro nel 2009, 5,2 nel 2010 e 9,2
miliardi nel 2011. La Finanziaria triennale che la prossima
settimana arrivera' sul tavolo del Consiglio dei Ministri
prevede una ''stretta'' pesante sulle Regioni (che dovranno
rinunciare a circa tre miliardi nel triennio per la sanita'),
sulle Province e sui Comuni. Il primo confronto c'e' stato
questo pomeriggio in Conferenza Unificata col sottosegretario
all'Economia, Giuseppe Vegas, che ha illustrato al mondo
delle Autonomie locali le linee guida del Dpef, snocciolando
i dati della prossima manovra. Vegas ha spiegato che per il
2009 il taglio complessivo agli enti locali sarebbe di 3,4
miliardi e questi deriverebbero in particolare da 2,8
miliardi a carico di Regioni, Province e Comuni e da
ulteriori tagli che coinvolgerebbe le Regioni a statuto
speciale e le comunita' montane. Nel 2010 i tagli salirebbero
a complessivi 5,2 miliardi (4,3 da Regioni, Province e
Comuni) e nel 2011 a 9,2 miliardi, 7,8 dei quali dagli enti
locali.
   ''Chiediamo la conferma dei patti sulla salute, sul
trasporto pubblico locale, sulle non autosufficienze - ha
spiegato il presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco
Errani -. Le ipotesi che ci hanno proposto oggi non vanno in
questa direzione, ad esempio i 3 miliardi di tagli per la
sanita' previsti nel triennio. Ed e' inaccettabile che non si
confermano i patti che consentono alle Regioni la
programmazione triennale. Siamo pronti a fare la nostra parte
per raggiungere l'obiettivo del rientro della spesa pubblica,
ma ciascuno deve fare la propria parte''.
   Critiche sono arrivate anche dal mondo dei Comuni. ''E'
negativo e insufficiente - ha sottolineato il presidente
dell'Anci e sindaco di Firenze, Leonardo Domenici  - che
questi numeri ci siano stati forniti senza tenere conto dei
criteri per il rispetto del patto di stabilita' e senza avere
un quadro complessivo delle entrate dei Comuni''.
rus/mcc/alf
122038 GIU 08 

NNNN
ZCZC0766/SXA
WEF40372
R ECO S0A QBXC
FINANZIARIA: MANOVRA 2009 A 13,1 MLD; VARO IL 18 GIUGNO/ANSA
PER AUTONOMIE 'CONTO' DA 9,2 MLD; DOMENICI,PER NOI INSOSTENIBILE
   (di Francesco Carbone)
   (ANSA) - ROMA, 12 GIU - La Finanziaria 2009 avra' un impatto
di 13,1 miliardi con tagli alle spese delle autonomie locali per
3,4 miliardi e di un miliardo a carico della sanita'.
   La manovra per il prossimo anno prende forma anche nelle
macro-cifre che sono state fornite oggi dal sottosegretario
all'Economia, Giuseppe Vegas, durante la conferenza unificata.
La manovra quindi, dopo le ulteriori limature del caso, dovrebbe
arrivare sul tavolo del consiglio dei ministri il prossimo 18
giugno come piu' volte annunciato e confermato oggi anche dal
ministro per lo Sviluppo Economico, Claudio Scajola, dopo che si
era diffusa la voce di un possibile slittamento al 27 giugno.
''La prossima settimana - ha detto Scajola dopo un pranzo a
Palazzo Grazioli con il premier, Silvio Berlusconi - sara'
pronto il piano triennale per l'economia''. E anche il ministro
per i rapporti con le regioni, Raffaele Fitto, ha spiegato che
la manovra arrivera' la prossima settimana. Sul 'clima'
all'interno del Governo e' intervenuto invece il ministro della
Semplificazione, Roberto Calderoli, che ha spiegato: ''C'e'
accordo su tutto''.
   Ma se nel Governo l'accordo sembra ormai raggiunto appare
ancora molto in salita il percorso per un accordo con le
autonomie locali alle quali oggi il sottosegretario Vegas ha
presentato il 'conto' triennale dei tagli che certo non e'
piaciuto ai rappresentanti di Regioni, Province e Comuni. Questo
anche perche' pochi giorni fa il Governo ha bloccato la
possibilita' di intervenire sulla fiscalita' locale.
   La manovra prevede dunque un primo pacchetto da 13,1 miliardi
a valere sul 2009 che si cumulera' alla manovra 2010 portando
l'impatto a 20,2 miliardi per arrivare nel 2011 a complessivi
34,8 miliardi che serviranno, come gia' indicato a raggiungere
il pareggio di bilancio. Per il 2009 dunque il taglio
complessivo agli enti locali sarebbe di 3,4 miliardi e questi
deriverebbero in particolare da 2,8 miliardi a carico di
Regioni, Province e Comuni e da ulteriori tagli che
coinvolgerebbe le Regioni a statuto speciale. Nel 2010 i tagli
salirebbero a complessivi 5,2 miliardi: 4,3 da Regioni, Province
e Comuni piu' l'ulteriore quota si arriverebbe cosi' nel 2011
con tagli complessivi per 9,2 miliardi 7,8 dei quali dagli enti
locali. Piu' in dettaglio i tagli sarebbero per le Regioni di
2,4 miliardi tra il 2009 e il 2011, per le Province 975 milioni,
per i Comuni di 4,4 miliardi. Piu' i tre miliardi complessivi di
tagli alla Sanita'.
   Insomma cifre che Regioni e Comuni definiscono insostenibili.
''Chiediamo la conferma dei patti sulla salute, sul trasporto
pubblico locale, sulle non autosufficienze'', ha spiegato al
termine dell'incontro il presidente Vasco Errani. ''Le ipotesi
che ci hanno proposto oggi non vanno in questa direzione'' ha
detto citando, ad esempio, i 3 miliardi di tagli per la sanita'.
''E' impossibile sostenere una manovra di questo tipo con il
contemporaneo blocco delle addizionali'' ha aggiunto il
presidente dell'Anci, Leonardo Domenici.
   Infine resta ancora l'ipotesi di un intervento a valere
sull'anno in corso che potrebbe arrivare via decreto e avere un
impatto di 2 miliardi piu' un miliardo se si procedesse ad
introdurre la 'Robin tax', la tassazione aggiuntiva su
petrolieri, banche e assicurazioni. Il provvedimento servirebbe
a ricondurre il deficit a quanto indicato nella relazione
unificata sull'economia cioe' al 2,4%.(ANSA).

     CN
12-GIU-08 20:38 NNN
ZCZC1158/SXR
YBO17253
R POL S41 QBXJ
REGIONI: ERRANI, GOVERNO CONFERMI PATTI

   (ANSA) - ROMA, 12 GIU - Le Regioni chiedono al governo, nella
imminenza del confronto su dpef e manovra finanziaria, di
confermare i patti sottoscritti, in primo luogo quelli sulla
sanita' e sul trasporto pubblico locale, e di trovare risorse
compensative dei tagli dopo l'abolizione dell' Ici sulla prima
casa. Lo ha detto Vasco Errani al termine della Conferenza delle
regioni e province autonome. 
   Errani ha specificato che i tagli dovuti al decreto ici
riguardano fondamentali risorse fra le quali 370milioni in meno
per il trasporto pubblico locale, finanziamenti per le
infrastrutture in Calabria ed in Sicilia ed anche appalti per i
settori di informatica e telematica a larga banda che alcune
Regioni si sono gia' impegnate a fare con gare di appalto. Per
Errani dunque e' importante e fondamentale che il governo
''trovi altre coperture''. ''Le Regioni - ha proseguito il
presidente - sono poi naturalmente pronte a fare la propria
parte per quanto riguarda la qualificazione e la riduzione del
debito pubblico e chiedono, cosi' come fecero gia' con il
governo Prodi di fare una valutazione attenta sull'intero
complesso della spesa pubblica per individuare la dimensione
corretta delle efficienze e delle riduzioni che si possono
attuare''. (ANSA).

     COL/LM
12-GIU-08 17:25 NNN
FISCO. ERRANI: COPERTURA DECRETO ICI VA RIVISTA
ZCZC
DIR0566 3 POL  0 RR1 / DIR 

FISCO. ERRANI: COPERTURA DECRETO ICI VA RIVISTA
"ASCOLTEREMO GOVERNO, MA CHIEDEREMO ANCHE RISPETTO DEI PATTI"

(DIRE) Roma, 12 giu. - "Confermeremo le nostre posizioni di
fondo, e in modo fermo: tra queste il rispetto dei Patti gia'
stipulati con le Regioni, in particolare sulla Sanita' e sul
trasporto pubblico locale". Cosi' il presidente della Conferenza
delle Regioni, Vasco Errani, si prepara all'imminente riunione
della Conferenza unificata, convocata alle 17:30, all'interno
della quale il governo presentera' agli enti locali le linee
guida del Dpef e della Finanziaria.
   Errani ribadisce che "evidenzieremo una serie di problemi
molto rilevanti, relativi alle coperture stabilite nel decreto
Ici, che taglia risorse fondamentali alle infrastrutture e al
trasporto pubblico locale (370 milioni solo per il tpl, ndr)".
Secondo il presidente "e' fondamentale che il governo trovi altre
coperture. Le Regioni sono ovviamente pronte a fare la propria
parte per la qualificazione della spesa pubblica- aggiunge
Errani- ma a fronte di una valutazione attenta, per individuare
la dimensione corretta dei miglioramenti da apportare ad ogni
comparto".
   Dello stesso tenore le dichiarazioni del coordinatore degli
assessori regionali al Bilancio, il lombardo Romano Colozzi:
"Presenteremo al governo- spiega- una serie di osservazioni che
evidenziano le criticita' causate dalle coperture usate dal
governo per compensare il taglio dell'Ici, evidenziando
soprattutto i problemi relativi ai tagli che insistono su accordi
e patti gia' sottoscritti, perche' molte Regioni hanno gia'
attivato le gare d'appalto".

  (Mav/ Dire)
17:18 12-06-08

NNNN