SANITA'. SACCONI: RESPONSABILITÀ ARRIVA CON FEDERALISMO FISCALE

mercoledì 25 giugno 2008



SANITA'. SACCONI: RESPONSABILITÀ ARRIVA CON FEDERALISMO FISCALE
ZCZC
DIR0196 3 POL  0 RR1 / DIR 

SANITA'. SACCONI: RESPONSABILITÀ ARRIVA CON FEDERALISMO FISCALE
AMMINISTRATORI A RISCHIO FALLIMENTO: INELEGGIBILI PER UN MANDATO

(DIRE) Roma, 25 giu. - Il sistema sanitario nazionale ha "un
drammatico problema di sostenibilita'" con una "spaccatura
evidente tra il centro-nord e il sud, che fa rabbia". L'analisi
e' del ministro del Welfare Maurizio Sacconi, in occasione della
sua audizione in commissione Affari sociali di Montecitorio. Per
arrivare allora ad un "sistema equo perche' oggi non lo e' e non
lo e' mai stato", la risposta e' la "responsabilizzazione che si
realizza con il federalismo fiscale". Che, continua Sacconi,
funzionera' cosi': "Ogni Regione deve essere messa in condizione,
a regime, quindi dopo una fase transitoria, di disporre di
entrate corrispondenti a livelli di prestazioni misurate secondo
costi standard e non secondo il 'vizio' della spesa storica".
   Solo cosi', ragiona il ministro, si introduce un criterio di
responsabilita', un "regime solidale" ma anche "sanzioni fino al
fallimento politico". Gli amministratori saranno cioe' a rischio
"commissariamento": in sostanza, spiega Sacconi, "potranno essere
ineleggibili per un mandato", punto su cui "stiamo facendo le
necessarie verifiche di costituzionalita'".
   Un tema che Sacconi affrontera' nell'incontro che avra'
stasera con gli assessori regionali, perche' se ci sara' una
"fase transitoria, da subito ci vuole una robusta cabina di
pilotaggio che deve fare accordi con le Regioni piu' robuste,
perche' la cabina deve tararsi sulle migliori prassi".

  (Tar/ Dire)
13:40 25-06-08

NNNN