RIFORME: COPPOLA (VENETO), FEDERALISMO FISCALE RIVALUTA LAVORO REGIONI

giovedì 17 luglio 2008




ZCZC
ADN1107 3 POL 0 ADN POL RVE

      RIFORME: COPPOLA (VENETO), FEDERALISMO FISCALE RIVALUTA LAVORO REGIONI =
      CALDEROLI HA ESPOSTO OGGI LE LINEE GUIDA DEL DDL

      Roma, 17 lug. - (Adnkronos) - ''Federalismo fiscale, ci siamo!
Rivalutato il lavoro delle Regioni''. A dirlo e' l'assessore regionale
del Veneto Isi Coppola che ha partecipato oggi a Roma alla Conferenza
Stato-Regioni durante la quale il ministro Calderoli ha esposto le
linee guida del disegno di legge sul federalismo fiscale che il
governo intende presentare nella seconda meta' di settembre come
collegato alla legge finanziaria statale.

      ''Come Regioni - sottolinea l'assessore - eravamo arrivate
preparate all'incontro, non solo per aprire un confronto costruttivo e
intelligente, ma portando anche la nostra proposta. Il ministro ha
esposto la sua idea sul federalismo fiscale, ma ha subito messo in
evidenza - e questo ci ha molto confortato - che non ci sara' nessun
atto unilaterale da parte del governo. Ha inoltre tenuto in grande
considerazione il lavoro finora svolto dalle Regioni in maniera
condivisa e che era gia' stato fatto pervenire al nuovo governo.
Calderoli ha espresso apprezzamento per la bonta' di questo lavoro
pregresso e soprattutto sul valore della condivisione che le Regioni
hanno raggiunto sulla loro proposta''.

      ''Come Veneto - aggiunge l'assessore Coppola - non ho mancato di
far presente che il testo presentato dalle Regioni e' solo un lontano
parente del federalismo fiscale come lo intendiamo noi, ma e' comunque
un'ottima base di partenza che adesso ci auguriamo di migliorare nel
percorso riavviato dal governo. Da subito partira' una sorta di cabina
di regia con le Regioni, che lavorera' alla stesura del testo da
presentare a settembre''.(segue)

      (Red-Dac/Ct/Adnkronos)
17-LUG-08 17:33

NNNN
ZCZC
ADN1119 3 POL 0 ADN POL RVE

      RIFORME: COPPOLA (VENETO), FEDERALISMO FISCALE RIVALUTA LAVORO REGIONI (2) =

      (Adnkronos) - ''E' importante sottolineare - evidenzia
l'assessore - i capisaldi che sono stati recepiti dal ministro, a
partire dallo stop alla finanza derivata, sostituita dall'autonomia
impositiva per Regioni e autonomie locali. Con grande sollievo
registriamo la volonta' di dire basta anche al criterio della spesa
storica, dopo una fase di transizione per passare ai costi standard
che andranno definiti. Verra' introdotto un paniere di tributi
flessibili e territoriali, riconoscendo cosi' la specificita' di ogni
territorio e consentendo finalmente anche la corrispondenza tra
tassazione e servizi, che e' cio' che vuole le gente. Per quanto
riguarda il fondo perequativo, resta confermata al 100% la sanita'''.

      ''Personalmente - conclude l'assessore - sottolineo quello che
considero l'unico neo e cioe' che nella perequazione si faccia cenno
anche al trasporto pubblico locale, oltre al fatto che un ministro
leghista come Calderoli proponga di continuare a garantire privilegi
ingiustificati nei confronti delle Regioni a statuto speciale. Ad ogni
modo, come Veneto ci batteremo per l'introduzione di criteri di
meritocrazia per le Regioni virtuose, che non possono assolutamente
mancare in una proposta di vero federalismo fiscale.''

      (Red-Dac/Ct/Adnkronos)
17-LUG-08 17:36

NNNN