Biblioteca: "Sanità e regioni"

lunedì 11 maggio 2009


 

Biblioteca: "Sanità e regioni"

Biblioteca: "Sanità e regioni"

Il libro di Franco Toniolo presentato a Forum PA il 13 maggio

 
(regioni.it) “Sanità e regioni. Dalla riforma “bis” del 1992 al "Nuovo patto per la salute 2006-8” è questo il titolo del libro di Franco Toniolo (edizioni Franco Angeli), per molti anni Segretario regionale “sanità e sociale” delle Regione Veneto e figura di riferimento nell’ambito del coordinamento tecnico delle commissioni “sanità” e Politiche sociali” della Conferenza delle Regioni.
Il volume sarà presentato a Forum Pa nel pomeriggio di mercoledì 13 maggio e a coordinare i lavori e il dibattito sarà il Vicedirettore dell’AGI, Roberto Iadicicco.
Non si tratta , come riconosce nelle conclusioni lo stesso autore, di un libro di analisi e valutazione di politiche sanitarie e sociali, ma sostanzialmente di “documentazione, ragionata, circa il ruolo svolto dai principali protagonisti istituzionali, e in particolare dalle Regioni. Testi e documenti che ripercorrono gli ultimi 16 anni per la sanità, e il sociale, anni “travagliati e importanti (come si legge nella quarta di copertina) : dalle riforme del 1992-93 e 1999, con la regionalizzazione e l'aziendalizzazione del sistema sanitario nazionale, alla riforma dell'assistenza sociale del 2000; dal primo tentativo di federalismo fiscale, sempre del 2000, alla riforma del Titolo V della Costituzione; dall'approvazione e attuazione dei Livelli essenziali di assistenza - LEA - del 2001, agli accordi e intese Stato-Regioni del 2000 e del 2001, fino al "Nuovo patto per la salute 2006-08".
La lettura di questo testo può rappresentare l’occasione per porsi, con Toniolo, un interrogativo di fondo : “C’è davvero bisogno di fare operazioni di revisione (al ribasso) dei livelli essenziali di assistenza, o magari di cambiare parti importanti del Servizio sanitario nazionale perché non regge il sistema dal punto di vista finanziario?” la realtà – secondo Toniolo – dimostra che “è possibile dare buoni servizi”, un obiettivo che “si è realizzato in parti importanti del Paese”. Interroghiamoci allora – suggerisce l’autore sul “perché in altre parti del nostro Paese questo non si è invece realizzato”.
Questo l’indice del libro:
Luigi Mauri, Presentazione
Vasco Errani, Prefazione
Giancarlo Galan, Prefazione
Ringraziamenti
Introduzione
Parte I
La riforma "bis": i D.lgs. 502/1992 e 517/1993
(Premessa; I D.lgs. 502/1992 e 517/1993)
La regionalizzazione e l'aziendalizzazione
Il ruolo della Conferenza Stato-Regioni e della Conferenza delle Regioni
Il Coordinamento della sanità e del sociale: la Regione Veneto e l'AssR-Agenas
Parte II
La riforma "ter": il D.lgs. 229/1999
Il tentativo di federalismo fiscale: il D.lgs. 56/2000
La riforma dell'Assistenza sociale: L. n. 328/2000
La riforma del Titolo V della Costituzione: L. c. n. 3/2001
L'Accordo Stato-Regioni dell'8 agosto 2001
LEA - Livelli essenziali di assistenza
Il riparto del Fondo sanitario nazionale
L'evoluzione della Conferenza Stato-Regioni
Parte III
I "modelli" regionali e il "modello Veneto"
Le politiche sanitarie nella Regione Veneto
Le politiche sociali e l'integrazione nella Regione Veneto
Il "nuovo Patto per la salute", intesa Stato-Regioni del 5 ottobre 2006
Regioni "virtuose", Regioni "viziose" e federalismo fiscale
Conclusioni
Mario Bertolissi, Postfazione
Allegati
Sintesi della legislazione nazionale 1972-1992; Organizzazione delle Conferenze delle Regioni Posizione delle Regioni sul D.lgs. 56/2000; I livelli Essenziali delle Prestazioni Sociali (LEPS/LIVEAS); Pareri delle Regioni sul DPEF e sulla proposta di Finanziaria e tabelle sul riparto FSN; Parere sul d.d.l. di federalismo fiscale; Assessori, Presidenti V Commissione e Segretari della Regione Veneto; Presidenti della Conferenza delle Regioni; Bibliografia
 
(red/11.05.09)