FEDERALISMO: ERRANI, IRRISOLTA DEFINIZIONE LEA-LEP E TAGLI MANOVRA

giovedì 7 ottobre 2010



ZCZC
ADN0355 6 ECO 0 ADN ECO NAZ TUT

     

      Roma, 7 ott. - (Adnkronos) - Nel decreto sul fisco regionale e i
costi standard della sanita', approvato dal Cdm, "restano irrisolte
due questioni decisive" per le Regioni relative alla "definizione dei
livelli essenziali di assistenza (Lea) e i livelli essenziali delle
prestazioni (Lep)" e al rapporto del decreto sul federalismo "con la
manovra" e i tagli. Ad affermarlo il presidente della Conferenza delle
Regioni Vasco Errani, nel corso di una conferenza stampa per spiegare
la posizione delle Regioni sul provvedimento varato dal governo.
(segue)

      (Sci/Gs/Adnkronos)
07-OTT-10 12:41

NNNN

 


ZCZC
ADN0363 6 ECO 0 ADN ECO NAZ TUT

      FEDERALISMO: ERRANI, IRRISOLTA DEFINIZIONE LEA-LEP E TAGLI MANOVRA (2) =

      (Adnkronos)- "La definizione dei livelli essenziali di
assistenza e dei livelli essenziali delle prestazioni - ha affermato
Errani - sono essenziali per determinare il fabbisogno ossia quante
risorse devono essere fiscalizzate alle Regioni per garantire i
servizi".

      L'altra questione che, secondo le Regioni, resta sospesa e'
relativa ai tagli previsti della manovra: "con il governo,
nell'incontro avuto 48 ore fa, abbiamo deciso di aprire due tavoli,
uno sulla manovra e l'altro sul trasporto pubblico locale. E'
importante e lo giudichiamo un fatto positivo perche' e' chiaro che
l'incrocio tra il federalismo fiscale e la manovra e' decisivo: e'
chiaro che se i trasferimenti non ci sono il decreto non funziona".

      Il presidente della Conferenza delle Regioni ha poi aggiunto che
un altro punto non risolto e' quello "dell'autonomia delle Regioni e
delle Province autonome, in piena applicazione con la legge delega 42
sul federalismo".

      (Sci/Gs/Adnkronos)
07-OTT-10 12:45

NNNN