FEDERALISMO: ERRANI, RESTANO IRRISOLTE QUESTIONI LEA E MANOVRA

giovedì 7 ottobre 2010



ZCZC
ASC0095 1 POL 0 R01 / LK XX ! 1 X

=
(ASCA) - Roma, 7 ott - Nel decreto sul federalismo fiscale
approvato oggi dal Consiglio dei Ministri ''ci sono dei passi
in avanti'', anche se ''restano irrisolte due questioni che
sotto il profilo della sostanza sono molto importanti: cioe'
quella dei livelli essenziali di assistenza (Lea), dei
livelli essenziali delle prestazioni (Lep) e del rapporto con
la manovra''. Lo ha spiegato il presidente della Conferenza
delle Regioni, Vasco Errani, in una conferenza stampa al
Cinsedo.
   ''Lep e Lea sono, dopo i costi standard, la seconda gamba
sostanziale per definire i fabbisogni  e garantire i servizi
sul territorio'' ha aggiunto Errani. ''E poi c'e' il rapporto
con la manovra. ''Avevano deciso col Governo di aprire dei
tavoli sul trasporto pubblico locale e sulla manovra, ora
bisogna accelerare. E' questo quello che chiedono le
Regioni''.
rus/sam/lv
071237 OTT 10 

NNNN