[agenzie] Sanità: piani di rientro Lazio e Campania. Notizie e commenti

martedì 26 ottobre 2010


[agenzie] -


(LZ) SANITA'. POLVERINI A TAVOLO VERIFICA PIANO RIENTRO
ZCZC
DIR0327 3 REG  0 RR1 / ROM 

(LZ) SANITA'. POLVERINI A TAVOLO VERIFICA PIANO RIENTRO
GOVERNATRICE E' GIA' USCITA, A BREVE CONFERENZA IN REGIONE.

(DIRE) Roma, 26 ott. - Il presidente della Regione Lazio, Renata
Polverini, ha partecipato al ministero dell'Economia, al tavolo
di verifica del Piano di rientro dal deficit sanitario. La
governatrice si e' recata al dicastero di via XX settembre in
anticipo rispetto all'orario previsto, e all'uscita non ha voluto
rilasciare dichiarazioni. Secondo quanto si apprende a breve
dovrebbe essere convocata una conferenza stampa in Regione.

  (Mel/ Dire)
15:01 26-10-10

NNNN
ZCZC3460/SXA
XRR12037
U POL S0A QBXB
SANITA': LAZIO; POLVERINI A MINISTERO PER PIANO RIENTRO

   (ANSA) - ROMA, 26 OTT - E' iniziato in anticipo rispetto
all'orario previsto il tavolo tecnico tra la presidente della
Regione Lazio Renata Polverini e il governo sul piano di rientro
della sanita'. Oggi dovrebbe essere la giornata decisiva per
sapere se il piano sara' accettato. Polverini e' uscita da via
XX Settembre prima delle 15.00 e non ha rilasciato
dichiarazioni. Nel pomeriggio, a quanto pare, potrebbe essere
convocata una conferenza stampa.(ANSA).

     J5J-DTM/BRO
26-OTT-10 15:06 NNN
ZCZC5472/SXB
YNA13798
U CRO S0B QBXB
SANITA': CAMPANIA, GOVERNO SBLOCCA I FONDI
DISPONIBILI 1 MLD E 21 NLN DI EURO NEL GIRO DI QUALCHE SETTIMANA
   (ANSA) - NAPOLI, 26 OTT - Il Governo sblocca i fondi
destinati alla sanita' campana, fa sapere una nota della
Regione. ''Il lungo lavoro tecnico che ha coinvolto la struttura
commissariale e le strutture regionali negli ultimi quattro mesi
ha portato alla produzione di una voluminosissima documentazione
che ha ricevuto il via libera dai Ministeri dell'Economia e
della Salute'' si afferma nel documento.
   Lo sblocco dei fondi dimostra, secondo l'esecutivo regionale,
''che c'e' stata una netta inversione di tendenza
nell'impostazione del lavoro rispetto al passato e che e' stato
riconosciuto in maniera estremamente positiva il lavoro
svolto''.
   La Regione incassa cosi' il via libera governativo che,
tradotto in cifre, significa la possibilita' di avere
disponibili, nel giro di qualche settimana, un miliardo e 21
milioni di euro che rappresenta il 60% dell'accantonamento. Un
ulteriore 20% (circa 340 milioni di euro) sara' erogato, sempre
salvo verifica positiva ulteriori adempimenti, entro dicembre
2010. A seguire un ulteriore 10% entro febbraio e, a saldo,
ancora un 10% entro aprile se saranno completati tutti gli
adempimenti previsti.
   ''Una giornata storica per i cittadini e l'amministrazione
regionale della Campania - ha sottolineato il sen. Raffaele
Calabro' - Lo sblocco del 60 per cento delle riserve del
'Fondino', pari a poco piu' di miliardo di euro, segna
concretamente un nuovo inizio e le possibilita' fattiva di un
ritorno alla normalita' per la Campania. A soli cinque mesi
dall'insediamento, la Giunta Caldoro incassa  la piena fiducia
dei tecnici del  tavolo di verifica degli adempimenti del Piano
di rientro dal deficit, che  hanno  espresso apprezzamento su
quanto realizzato nell'ambito sanitario''.
   All'incontro con i tecnici dei Ministeri dell'Economia e
della Salute era presente la delegazione campana con il
subcommissario alla sanita' Giuseppe Zuccatelli ed il
consigliere per la sanita' del presidente, Calabro'. (ANSA).

     COM-CER/ARB
26-OTT-10 17:32 NNN
ZCZC
AGI0659 3 CRO 0 R01 /

SANITA': CAMPANIA, GOVERNO SBLOCCA OLTRE 1,21 MLD PER REGIONE =
(AGI) - Napoli, 26 ott. - Il Governo sblocca i fondi destinati
alla sanita' campana. Lo annuncia una nota della Regione che
sottoliena "il lungo lavoro tecnico che ha coinvolto la
struttura commissariale e le strutture regionali negli ultimi
quattro mesi", che "ha portato alla produzione di una
voluminosissima documentazione", e che "ha avuto il via libera
dai Ministeri dell'Economia e della Salute". "Lo sblocco dei
fondi - prosegue la nota - dimostra che c'e' stata una netta
inversione di tendenza nell'impostazione del lavoro rispetto al
passato e che e' stato riconosciuto in maniera estremamente
positiva il lavoro svolto. La Regione incassa cosi' il via
libera governativo che, tradotto in cifre, significa la
possibilita' di avere disponibili, nel giro di qualche
settimana, 1,21 miliardi di euro che rappresenta il 60%
dell'accantonamento. Un ulteriore 20% (circa 340 milioni di
euro) sara' erogato, sempre salvo verifica positiva ulteriori
adempimenti, entro dicembre 2010. A seguire un ulteriore 10%
entro febbraio e, a saldo, ancora un 10% entro aprile se
saranno completati tutti gli adempimenti previsti". "Una
giornata storica per i cittadini e l'amministrazione regionale
della Campania - sottolinea Raffaele Calabro', consulente di
settore del presidente Stefano Caldoro - concretamente un nuovo
inizio e le possibilita' fattiva di un ritorno alla normalita'
per la Campania. A soli cinque mesi dall'insediamento, la
giunta incassa la piena fiducia dei tecnici del tavolo di
verifica degli adempimenti del Piano di rientro dal deficit,
che hanno espresso apprezzamento su quanto realizzato
nell'ambito sanitario". All'incontro con i tecnici dei
Ministeri dell'Economia e della Salute, oltre Calabro', era
presente la delegazione campana con il subcommissario alla
sanita' Giuseppe Zuccatelli. (AGI)
Lil
261742 OTT 10

NNNN
(LZ) SANITA'. POLVERINI: TROVATO NUOVO 'BUCO' DI 1,6 MLD EURO
ZCZC
DIR0572 3 REG  0 RR1 / ROM 

(LZ) SANITA'. POLVERINI: TROVATO NUOVO 'BUCO' DI 1,6 MLD EURO
"LAVORATO A COPERTURA, ECCO IL QUADRO".

(DIRE) Roma, 26 ott. - "Durante le verifiche dei conti e' emerso
un ulteriore 'buco' di 1,6 miliardi di euro". Lo ha annunciato il
presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, nel corso di
una conferenza stampa convocata dopo il tavolo ministeriale di
verifica del Piano di rientro dal deficit sanitario.
   "Oltre ai 10 miliardi di euro di debito consolidato e 1,4
miliardi di disavanzo annuale, quindi, abbiamo trovato un altro
ammanco di 1,6 miliardi- ha spiegato Polverini- Per questo motivo
abbiamo chiesto il rinvio del tavolo per due volte. Pero' voglio
dire che siamo riusciti a coprirlo".
   Secondo la governatrice "il 'buco' e' cosi' composto: 325
milioni di investimenti delle Asl che hanno utilizzato
impropriamente il fondo per le spese correnti, 727 milioni di
debiti Asl non presenti nel bilancio regionale e 559 milioni di
mancata copertura del vecchio Piano di rientro di Marrazzo".
   Polverini ha poi sottolineato che "a questa cifra bisogna
aggiungere 442 milioni di mancata copertura del disavanzo 2009 e
279 milioni di extradeficit 2010". Quindi "stiamo parlando di una
cifra complessiva di 2,3 miliardi di euro, che sara' cosi'
coperta: 527 milioni di nuovo mutuo gia' autorizzato, 900 milioni
di fondi Fas, 574 milioni deriveranno dai fondi ex articolo 20 e
248 milioni copertura con finanziaria regionale 2011. Abbiamo
avuto l'autorizzazione a coprire il debito anche con risorse
dirette".

  (Mel/ Dire)
17:52 26-10-10

NNNN
ZCZC
ASC0352 1 REG 0 R01 / LK XX ! 1 X

LAZIO/SANITA': ZEZZA, RISULTATO CHE PREMIA SFORZI COMPITI DA POLVERINI =
(ASCA) - Roma, 26 ott - ''Il giudizio positivo del tavolo
interministeriale di verifica al piano  di rientro dal
deficit sanitario e' un risultato eccezionale che premia  gli
sforzi compiuti in questi mesi dal presidente Polverini. Si
tratta  di un riconoscimento fondamentale per il futuro della
sanita' laziale, reso possibile da una straordinaria
inversione di tendenza rispetto al  vuoto lasciato dal
centrosinistra a cui stiamo appassionatamente  ponendo
rimedio''. E' quanto dichiara l'assessore alla Formazione e
Lavoro della Regione Lazio, Mariella Zezza.
res-rg/mcc/alf
261756 OTT 10 

NNNN
ZCZC
ASC0362 1 REG 0 R01 / LK XX ! 1 X

LAZIO/SANITA': BROZZI (LP), COMPLIMENTI ALLA POLVERINI =
(ASCA) - Roma, 26 ott - ''Superata la gestione delle
emergenze, ora comincia la vera fase programmatica
dell'amministrazione Polverini''. Mario Brozzi (LP)
interviene a margine della conferenza stampa nel corso della
quale e' stato reso noto l'ok del governo centrale al piano
di riordino sanitario della Regione Lazio.
   ''Alla Presidente Polverini rivolgo il mio plauso
personale e del gruppo che rappresento. A fronte delle
critiche infondate e degli inutili allarmismi costruiti ad
arte dagli avversari politici - commenta il capogruppo in
consiglio regionale- non abbiamo mai avuto dubbi sulla
correttezza delle soluzioni adottate. Stante la necessita' di
procedere a inevitabili riconversioni, con il Piano di
rientro sanitario si centra l'obiettivo di creare le premesse
per una ripartenza dell'intero sistema economico regionale,
grazie allo sblocco dei fondi Fas. Questo, insomma, e' un
giorno davvero importante per la Regione Lazio, che
finalmente vede aprirsi una nuova stagione
politico-amministrativa, fatta di impegni assunti e
rispettati''.
res/rg/alf
261808 OTT 10 

NNNN
ZCZC6028/SXB
XRR14268
U CRO S0B QBXB
SANITA': POLVERINI, TROVATO E COPERTO NUOVO BUCO 1,6 MLD
DEBITI ASL FUORI BILANCIO,VERIFICHEREMO RESPONSABILITA'
   (ANSA) - ROMA, 26 OTT - ''Oltre ai dieci miliardi di debito
consolidato e al miliardo e quattro di disavanzo e' emerso dalle
nostre verifiche un ulteriore buco da 1,6 miliardi con cui
abbiamo dovuto fare i conti e a cui siamo riusciti a trovare una
copertura. Il rinvio del tavolo del Lazio e' stato dovuto
proprio a questo nuovo buco''. Lo ha detto la presidente della
Regione Lazio Renata Polverini nel corso di una conferenza
stampa sugli esiti del tavolo di verifica sul piano di rientro
sanitario.
   Polverini ha spiegato come si compone questo nuovo buco da 1
miliardo e 611 milioni: 325 milioni di investimenti fatti dalle
Asl utilizzando impropriamente il Fondo sanitario regionale
destinato invece alle spese correnti. ''Abbiamo fatto una
verifica - ha spiegato Polverini - e questi soldi sono stati
spesi da molti manager in modo improprio per investimenti''. Ci
sono inoltre 727 milioni di debiti delle Asl non presenti in
bilancio regionale: ''Molti ospedali che erano gia' da
riconvertire nel vecchio piano - ha aggiunto la governatrice -
hanno invece fatto delle spese. Noi verificheremo se ci sono
delle responsabilita', anzi abbiamo il dovere di procedere''. Ci
sono poi 559 milioni di mancata copertura del vecchio piano di
rientro. A questi soldi, ha spiegato infine Polverini, vanno
aggiunti 442 milioni necessari per coprire la quota di disavanzo
2009 e 279 milioni di extradisavanzo 2010.(ANSA).

     J5JZ/TER
26-OTT-10 18:07 NNN
(LZ) SANITÀ. SCALIA: PIANO LAZIO SOTTO DETTATURA GOVERNO
ZCZC
DIR0604 3 REG  0 RR1 / ROM 

(LZ) SANITÀ. SCALIA: PIANO LAZIO SOTTO DETTATURA GOVERNO
"LE TASSE CALERANNO? VEDREMO, PER ORA SONO AUMENTATE".

(DIRE) Roma, 26 ott. - "Non c'era dubbio che fosse approvato il
piano di rientro, visto che e' stato scritto sotto dettatura del
governo, che alla Polverini ha imposto solo tagli". Lo afferma in
una nota il consigliere regionale del Pd, Francesco Scalia, che
aggiunge: "Se poi le tasse caleranno siamo tutti contenti, ma
questo lo si potra' dire solo dopo aver visto i conti del
prossimo anno. Per ora sono aumentate. D'altronde anche
Berlusconi ha promesso per 12 anni che le tasse sarebbero
diminuite, e questo ancora non e' avvenuto".

  (Com/Enu/ Dire)
18:13 26-10-10

NNNN
ZCZC
ASC0369 1 POL 0 R01 / LK XX ! 1 X

CAMPANIA: CALABRO', SBLOCCO FONDI SANITA' PER 1 MLD E' NUOVO INIZIO =
(ASCA) - Napoli, 26 ott - ''Una giornata storica per i
cittadini e l'amministrazione regionale della Campania. Lo
sblocco del 60 per cento delle riserve del ''fondino'', pari
a poco piu' di miliardo di euro, segna concretamente un nuovo
inizio e le possibilita' fattiva di un ritorno alla
normalita' per la Campania''. Cosi' il senatore Raffaele
Calabro', consigliere per la sanita' di Stefano Caldoro,
commenta lo sblocco di parte dei fondi in favore della
Campania.
   ''A soli cinque mesi dall'insediamento - aggiunge Calabro'
- la Giunta Caldoro incassa la piena fiducia dei tecnici del
tavolo di verifica degli adempimenti del Piano di rientro dal
deficit, che  hanno  espresso apprezzamento su quanto
realizzato nell'ambito sanitario''. All'incontro con i
tecnici dei Ministeri dell'Economia e della Salute erano
presenti oltre Calabro' la delegazione campana con il
subcommissario alla sanita' Giuseppe Zuccatelli.
dqu/mcc/ss
261818 OTT 10 

NNNN
ZCZC6186/SXR
XRR14452
R CRO S43 QBXL
SANITA': POLVERINI, ACCELERAZIONE SU NOMINE ASL
SPIEGHERO' AL CONSIGLIO NUOVO BUCO E MIE SOLUZIONI
   (ANSA) - ROMA, 26 OTT - Ora che il governo ha dato il via
libera al piano di rientro della sanita' laziale, ci sara'
un'accelerata sulle nomine dei dirigenti delle Asl. Lo ha detto
la presidente della regione Lazio Renata Polverini nel corso
della conferenza stampa sugli esiti del tavolo di verifica sul
piano sanitario. Gia' nei giorni scorsi la governatrice aveva
spiegato che la nomina dei dirigenti era subordinata
all'approvazione del piano, poiche' il esso sono contenuti
importanti elementi di indirizzo sulla nuova sanita' del Lazio.
Polverini inoltre ha spiegato che andra' in consiglio regionale
per rendere noto ai consiglieri il nuovo buco da 1,6 miliardi
trovato negli ultimi 15 giorni di lavoro e le iniziative messe
in campo dalla giunta per coprirlo: ''Ci andro' dopo essere
stata piu' volte sollecitata a rendere conto di qualcosa che, in
quanto commissario, non avrei dovuto rendere conto''.(ANSA).

     J5J/TER
26-OTT-10 18:17 NNN
ZCZC6215/SXB
XRR14473
R CRO S0B QBXB
SANITA':POLVERINI;2,332 MLD SITUAZIONE DEBITORIA COMPLESSIVA

   (ANSA) - ROMA, 26 OTT - ''La situazione debitoria
complessiva, dal 2001, e' a oggi di 2 miliardi 332 milioni di
euro''. Lo ha detto la presidente della Regione Lazio Renata
Polverini nel corso di una conferenza stampa sugli esiti del
tavolo di verifica sul piano sanitario.
   La governatrice ha spiegato come saranno coperti questi
debiti: 527 milioni grazie a un nuovo mutuo con le banche
autorizzato dal Ministero dell'Economia; 900 milioni di fondi
Fas; 574 milioni di fondi ex articolo 20 e 248 milioni in
copertura con la manovra 2011, ''avendo avuto noi
l'autorizzazione dal ministero per questa operazione'' ha
commentato Polverini ribadendo che ''cio' che abbiamo fatto ha
ottenuto un parere positivo dal governo: voglio inviare il mio
ringraziamento ai ministeri per il loro aiuto e la loro grande
collaborazione''.(ANSA).

     J5JZ/TER
26-OTT-10 18:19 NNN
ZCZC
ADN1170 3 CRO 0 ADN CRO NAZ RLA

      ROMA: NIERI (SEL), DECISIONE VENDITA GRAN PARTE EX CASERME E' INACCETTABILE =

      Roma, 26 ott . - (Adnkronos) - "Il patrimonio pubblico delle ex
caserme deve essere utilizzato per fini sociali e abitativi, specie di
fronte alla grave emergenza casa della Capitale. La decisione del
Comune di Roma, di concerto con il ministero della Difesa, di mettere
in vendita gran parte di questo patrimonio e' inaccettabile". Lo
afferma Luigi Nieri, capogruppo di Sinistra ecologia liberta' al
consiglio regionale del Lazio

      "Alemanno, come sta facendo la presidente della Regione Lazio
Renata Polverini con il piano casa, preferisce favorire la
speculazione che rispondere ad esigenze prioritarie dalla
cittadinanza, come il diritto all'abitare. Chiediamo - prosegue Nieri
- che un simile patrimonio non sia sottratto ai cittadini e, al
contrario, venga utilizzato per creare nuovi alloggi e spazi di
socialita' e di cultura".

      "Esistono, in tal senso, numerose proposte promosse dai
movimenti cittadini che condivido profondamente. Penso, ad esempio, a
quella per una Casa per la pace e la non violenza nel Forte Boccea,
che contenga un 'Centro di documentazione sulla storia dell'obiezione
di coscienza e del servizio civile', formulata da un insieme di
associazioni. Sosteniamo queste battaglie e lo faremo anche in
consiglio regionale dove presenteremo una specifica mozione", conclude
Nieri.

      (Mpe/Zn/Adnkronos)
26-OTT-10 18:22

NNNN
(LZ) SANITÀ. IDV: PIANO MIRACOLOSO È PIÙ TAGLI E PIÙ TASSE
ZCZC
DIR0612 3 REG  0 RR1 / ROM 

(LZ) SANITÀ. IDV: PIANO MIRACOLOSO È PIÙ TAGLI E PIÙ TASSE
"ORA POLVERINI VENGA IN CONSIGLIO PER AFFRONTARE DIBATTITO".

(DIRE) Roma, 26 ott. - "Il piano miracoloso di Renata Polverini
si traduce per i cittadini e le imprese del Lazio in piu' tasse,
piu' tagli ai servizi sanitari, piu' ingiustizia verso la
popolazione delle province". Lo dichiarano in una nota i
consiglieri regionali Vincenzo Maruccio, segretario regionale e
capogruppo di Italia dei Valori, e Giulia Rodano, vicepresidente
della Commissione Sanita' della Regione Lazio.
   "Nonostante la cortina fumogena alzata dalla Polverini-
continuano- l'Irpef e l'Irap sono gia' aumentate nel 2010, come
denunciamo da mesi, mentre si chiudono ospedali nelle province,
si riducono i servizi per la riabilitazione e per i disabili. Ci
piacerebbe sapere dalla Polverini se lo sblocco del turn-over di
cui parla e' totale o e' relativo solo al 10%, ovvero alla sola
sostituzione del personale che va in pensione".
   "E ci piacerebbe anche sapere perche', se il piano e la
Regione vanno tanto bene, la sanita' del Lazio sara' ancora
commissariata fino al 2012. Ora la Polverini venga in Consiglio e
affronti in modo trasparente quel dibattito sul piano ospedaliero
che finora ha impedito".

  (Com/Enu/ Dire)
18:24 26-10-10

NNNN
(LZ) SANITÀ. MONTINO: PRIMO RISULTATO POLVERINI E' AUMENTO TASSE
ZCZC
DIR0621 3 REG  0 RR1 / ROM 

(LZ) SANITÀ. MONTINO: PRIMO RISULTATO POLVERINI E' AUMENTO TASSE
"VENGA IN CONSIGLIO A SPIEGARE IMMAGINIFICO BUCO DA 1,6 MLD".

(DIRE) Roma, 26 ott. - "Ecco il primo risultato concreto della
Giunta Polverini: l'aumento delle tasse. Il piano di riordino non
ha evitato per il 2010 l'ulteriore aumento delle aliquote, ha
solo massacrato la sanita' di questa regione. Ha cancellato 24
ospedali, lasciato senza servizi minimi 500mila cittadini e per
di piu' ha confenzionato per tutti proprio un bel regalo di
Natale: il massacro delle trediciseme e un ulteriore salasso per
le imprese di questa regione". Lo afferma in una nota il
capogruppo del Pd alla Pisana, Esterino Montino, che continua:
"Tutto questo poteva essere evitato solo se la presidente avesse
governato invece di perdere tempo a costruire la sua Giunta d'oro
e se avesse coinvolto le forze sociali, i sindacati. Solo se
avesse riunito il Consiglio regionale. Non l'ha fatto, e ancora
oggi, si rifiuta di farlo. Questi sono i grandi risultati della
sua magnifica azione".
   Il tavolo tecnico, puntualizza Montino, "per altro sembra
abbia bocciato anche i protocolli d'intesa con le Universita', in
particolare quello con l'Umberto I e Tor Vergata, mentre, e
speriamo non sia vero, sembra non abbia concesso alcuna deroga al
turn over. La presidente dice invece che lo sblocco c'e' stato ma
non indica in quale percentuale. Staremo a vedere. Intanto
prendiamo atto di un fallimento annunciato perche pazientemente
costruito dalla Polverini, dal Pdl e dai rappresentati della sua
lista".
   "Il tentativo messo in atto oggi dalla Polverini per scaricare
le sue responsabilita' sulla precedente Giunta e' patetico-
conclude l'esponente del Pd- Venga in Consiglio ad illustrare
voce per voce da che cosa deriva l'immaginifico buco da 1
miliardo e 600 milioni. Venga ad illustrarlo punto per punto,
voce per voce, Asl per Asl. Non abbiamo scheletri nell'armadio e
abbiamo affrontato buchi, veri e documentati, di ben altra
dimensione. Infine la promessa: le tasse caleranno nel 2011.
Tutti sono in grado di promettere che le tasse caleranno il
prossimo anno. Anche Berlusconi lo promette da 16 anni. E tutti
sanno che ancora siamo all'annuncio".

  (Com/Enu/ Dire)
18:30 26-10-10

NNNN
ZCZC
ADN1191 3 CRO 0 ADN CRO RLA

      SANITA': PEDUZZI E NOBILE (FDS), PIANO LAZIO PER NOI RIMANE INACCETTABILE =

      Roma, 26 ott. - (Adnkronos) - ''Oggi la presidente della Regione
Lazio ha finalmente reso pubblico da che parte sta, gli interessi di
chi tutela e chi ascolta: non gli amministratori locali, non gli
operatori sanitari ne' i sindacati che da mesi chiedono un confronto
che si terra' solo giovedi'. Non i cittadini, a cui neanche un anno fa
prometteva un rientro dal deficit senza tagliare posti letto''. Lo
affermano in una nota congiunta Ivano Peduzzi e Fabio Nobile,
consiglieri regionali della Federazione della Sinistra del Lazio,
commentando l'esito del tavolo interministeriale sul piano di rientro
dal deficit sanitario presentato dal commissario governativo.

      ''Per mesi - continuano - la Polverini ha parlato di
riconversione e di riorganizzazione delle strutture ospedaliere,
nascondendo la ferocia dei tagli contenuti nel suo piano sanitario.
Oggi, mentre ufficializza la perdita di quasi 3000 posti letto e la
distruzione del sistema ospedaliero pubblico della nostra regione, ci
racconta di quanto sia orgogliosa per la decisione del Governo''.

      ''Se il piano approvato oggi - proseguono - e' quello redatto
senza alcun confronto con sindaci, sigle sindacali e lavoratori della
sanita', quello su cui ne' il Consiglio regionale ne' la Commissione
sanita' hanno mai potuto esprimere un giudizio, per noi rimane
inaccettabile''. ''La presidente Polverini - concludono Peduzzi e
Nobile - ha consegnato ai cittadini del Lazio un modello sanitario
'anomalo' e non rispondente alla primaria tutela della salute. Un
piano si' rivoluzionario, ma solo perche' sovverte il diritto
imprescindibile all'assistenza e perche' taglia senza colpire gli
sprechi''.

      (Rre/Zn/Adnkronos)
26-OTT-10 18:32

NNNN
ZCZC
ADN1193 3 CRO 0 ADN CRO RLA

      SANITA': MALCOTTI (LAZIO), BENE SBLOCCO FONDI FAS =

      Roma, 26 ott. - (Adnkronos) - ''La presidente Polverini e'
riuscita, in pochi mesi, a cambiare un destino gia' segnato, ottenendo
un risultato al quale credo debbano plaudire anche le opposizioni. In
particolare lo sblocco dei fondi Fas rappresenta una buona notizia per
l'intera Regione e anche per i nostri progetti sulle infrastrutture
regionali''. Lo dichiara, in una nota, Luca Malcotti, assessore alle
Infrastrutture e Lavori Pubblici della Regione Lazio sul piano di
rientro sanitario del Lazio.

      ''Il piano di rientro fatto dalla precedente amministrazione -
conclude - era fallito nei fatti e avrebbe comportato il collasso
definitivo della Regione Lazio''.

      (Rre/Zn/Adnkronos)
26-OTT-10 18:33

NNNN
(LZ) SANITÀ. FDS: PIANO APPROVATO OGGI È INACCETTABILE
ZCZC
DIR0623 3 REG  0 RR1 / ROM 

(LZ) SANITÀ. FDS: PIANO APPROVATO OGGI È INACCETTABILE
"SOVVERTE DIRITTO ALL'ASSISTENZA E TAGLIA SENZA COLPIRE SPRECHI".

(DIRE) Roma, 26 ott. - "Oggi la presidente della Regione Lazio ha
finalmente reso pubblico da che parte sta, gli interessi di chi
tutela e chi ascolta: non gli amministratori locali, non gli
operatori sanitari ne' i sindacati che da mesi chiedono un
confronto che si terra' solo giovedi'. Non i cittadini, a cui
neanche un anno fa prometteva un rientro dal deficit senza
tagliare posti letto". Lo dicono in una nota congiunta Ivano
Peduzzi e Fabio Nobile, consiglieri regionali della Federazione
della Sinistra, commentando l'esito del tavolo interministeriale
sul piano di rientro dal deficit sanitario presentato dal
commissario governativo.
   "Per mesi- continuano- la Polverini ha parlato di
riconversione e di riorganizzazione delle strutture ospedaliere,
nascondendo la ferocia dei tagli contenuti nel suo piano
sanitario. Oggi, mentre ufficializza la perdita di quasi 3.000
posti letto e la distruzione del sistema ospedaliero pubblico
della nostra regione, ci racconta di quanto sia orgogliosa per la
decisione del Governo".
   Secondo Peduzzi e Nobile "se il piano approvato oggi e' quello
redatto senza alcun confronto con sindaci, sigle sindacali e
lavoratori della sanita', quello su cui ne' il Consiglio
regionale ne' la Commissione sanita' hanno mai potuto esprimere
un giudizio, per noi rimane inaccettabile. La presidente
Polverini- concludono- ha consegnato ai cittadini del Lazio un
modello sanitario 'anomalo' e non rispondente alla primaria
tutela della salute. Un piano si' rivoluzionario, ma solo perche'
sovverte il diritto imprescindibile all'assistenza e perche'
taglia senza colpire gli sprechi".

  (Com/Ekp/ Dire)
18:34 26-10-10

NNNN