SICILIA: CROCETTA, MIO GOVERNO DI SVOLTA E DALLA MIA HO IL POPOLO

venerdì 23 novembre 2012



ZCZC
AGI0656 3 POL 0 R01 /


(AGI) - Catania, 24 nov. - "Avere il coraggio di stupire e di
stupirmi. Con una studentessa di 29 anni in giunta dimostro che
i giovani non sono il futuro ma il presente. E, con sette
assessori donne, che le donne, invece di essere l'altra meta
del cielo, sono l'altra meta' della terra. Questo e' il modo
normale in cui funziona la societa', ma purtroppo non la
politica". Lo ha affermato il presidente della Regione
siciliana Rosario Crocetta parlando con i giornalisti a margine
del premio Cutuli, all'indomani del varo della sua giunta. A
chi gli ha chiesto cosa si aspetta dai partiti, Crocetta ha
risposto: "Dei partiti seri se ne deve pensare bene perche'
sanno che la politica si fa servizio nei confronti degli altri
e non per spartirsi il potere". Parlando della sua maggioranza:
"C'e' quella del popolo siciliano: se ai partiti non piace
questo modo di governare, torniamo alle urne e vediamo cosa ne
pensano i siciliani che finalmente cominciano a diventare
protagonisti e chiedere loro se questo sistema e' quello che
vogliono". (AGI)
Ct1/Mrg
242012 NOV 12

NNNN