L. STABILITA': REGIONI CHIEDONO INCONTRO A MONTI, MODIFICHE O STATO RESPONSABILE

giovedì 29 novembre 2012


ZCZC ADN0734 6 ECO 0 ADN ECO NAZ TUT

     

      Roma, 29 nov. (Adnkronos) - "La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome chiede un incontro urgente al presidente del Consiglio, Mario Monti, al fine di rappresentare i temi che costituiscono punti irrinunciabili di un'agenda che garantisca la sostenibilita' dei servizi essenziali dei cittadini. Il mancato accoglimento non potra' che comportare la responsabilita' diretta dello Stato centrale per garantire l'erogazione di servizi essenziali (Sanita' e Tpl)". Lo sottolinea la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, riunitasi oggi, in un documento approvato sulla legge di stabilita'.

      La Conferenza esprime "un giudizio positivo sulla disponibilita' manifestata da tutti i gruppi parlamentari per la presentazione di emendamenti al disegno di legge di Stabilita' che rispondono alla necessita' di erogare i servizi fondamentali per i cittadini. Le questioni sollevate dalle Regioni sono quelle relative a Sanita', Trasporto Pubblico Locale e Welfare".

      (Rre/Col/Adnkronos) 29-NOV-12 15:20

NNNN ZCZC ADN0762 6 ECO 0 ADN ECO NAZ TUT

      L. STABILITA': REGIONI CHIEDONO INCONTRO A MONTI, MODIFICHE O STATO RESPONSABILE (2) =

      (Adnkronos) - Per le Regioni c'e' "la necessita' di ritornare ad un livello di finanziamento per il 2013 del Fondo sanitario nazionale pari almeno a quello dell'anno precedente. Le Regioni considerano infatti inaccettabile una ulteriore diminuzione del Fondo sanitario per il 2013 del valore assoluto di circa 1 miliardo di euro".

      Riguardo all'edilizia sanitaria la Conferenza, presieduta da Vasco Errani, "ha gia' chiesto un incontro urgente ai ministri competenti, finora non ottenuto, per definire il riparto delle risorse disponibili per l'anno 2012 spettanti alle Regioni che hanno concluso l'iter per la sottoscrizione degli accordi di programma, rispetto al quale l'esecutivo e' in forte ritardo".

      Sul tema del trasporto pubblico locale le Regioni chiedono la "modifica dell'articolo 9 del disegno di legge Stabilita'. Le Regioni ribadiscono la contrarieta' alla istituzione di un fondo unico nazionale, propongono un meccanismo di fiscalizzazione basato sull'Irpef cosi come da accordo del 21 dicembre 2011, rispetto al quale il governo e' gravemente e incomprensibilmente inadempiente rispetto agli accordi presi,e non sull'accisa carburanti, in grado di dare maggiori certezze di risorse. La Conferenza e' disponibile ad un confronto che porti ad un vincolo di destinazione di tale gettito verso investimenti destinati al tpl". (segue)

      (Rre/Col/Adnkronos) 29-NOV-12 15:28

NNNN

ZCZC ADN0795 6 ECO 0 ADN ECO NAZ TUT

      L. STABILITA': REGIONI CHIEDONO INCONTRO A MONTI, MODIFICHE O STATO RESPONSABILE (3) =

      (Adnkronos) - Sul welfare, le Regioni, "nel sottolineare che le precedenti manovre hanno ridotto fortemente e in qualche caso azzerato le risorse per le politiche sociali", la Conferenza esprime "apprezzamento per l'individuazione di fondi dedicati alla non autosufficienza e alla Sla nonche' all'insieme delle politiche sociali. Chiedono che sia garantita la copertura confermando uno stanziamento, giudicato comunque minimo, per il fondo sociale".

      La Conferenza chiede inoltre "un tavolo di confronto con il ministro dell'Economia, ministero per la Coesione territoriale e ministro per le Politiche comunitarie per affrontare questioni centrali per l'attivazione di politiche per il lavoro e l'impresa".

      "In particolare e' necessario un confronto condiviso sull'utilizzo dei fondi Fas e sulle modalita' di concertazione con le Regioni della posizione Italiana rispetto al negoziato sui fondi strutturali", conclude.

      (Rre/Col/Adnkronos) 29-NOV-12 15:46

NNNN