SENATO: NEOGOVERNATORE FRATTURA, BERLUSCONI OFFENDE MOLISE PRESIDENTE CENTROSINISTRA, DA VERTICE PDL SCIPPI DI SEGGI

venerdì 15 marzo 2013


ZCZC7601/SXR OAQ72879 R POL S43 QBKX     (ANSA) - CAMPOBASSO, 15 MAR - ''Per la terza volta il vertice nazionale Pdl inganna e offende i molisani attraverso calcolati scippi di seggi in Parlamento. Da deputato del Molise, che nulla ha mai fatto per la nostra regione, ora Berlusconi decide di essere il nostro senatore''. Il neopresidente della Regione Molise, Paolo Frattura (centrosinistra), attacca cosi', in una nota, l'ex premier che, eletto in piu' regioni, ha optato per il seggio molisano al Senato, impedendo cosi' l'elezione di Ulisse Di Giacomo, senatore uscente e coordinatore regionale del Pdl, candidato in lista alle sue spalle.    ''Non si puo' rimanere in silenzio di fronte all'ultima offesa che Silvio Berlusconi destina a tutti noi. Essere di una parte politica piuttosto che dell'altra e' una questione marginale rispetto a quanto accaduto di nuovo in queste ore'', afferma Frattura.    ''L'ultima scelta di Berlusconi - prosegue il neogovernatore - svela l'arroganza e la spudoratezza di quel centrodestra cui non interessa nulla della dignita' di una popolazione, per quanto numericamente piccola e di poca consistenza in termini elettorali. O forse proprio queste caratteristiche suggeriscono al leader Pdl tanta strafottenza d'azione''. (ANSA).

     M12-SAS 15-MAR-13 18:18 NNN