REGIONI: SPACCA, RIFORMA SOCIO-SANITARIA VA ACCELERATA

martedì 21 maggio 2013



ZCZC1412/SXR
OAN05577
R REG S43 QBKM

LIBERARE RISORSE PER INCREMENTARE SERVIZI AI CITTADINI
(ANSA) - ANCONA, 21 MAG - ''E' necessario accelerare
l'approvazione della riforma socio-sanitaria regionale per far
crescere il sistema su tre livelli: alta specializzazione;
network ospedaliero di integrazione clinica per le acuzie; rete
territoriale socio-sanitaria per post-acuzie e fragilita'''. E'
l'obiettivo del documento programmatico di fine legislatura,
illustrato dal governatore Gian Mario Spacca oggi nell'aula del
Consiglio regionale.
La riforma, punta a rafforzare ''qualita' specializzazione e
appropriatezza dei servizi'', in un quadro di sostenibilita'
economica ''che sappia far fronte al drammatici tagli nazionali
(-188 milioni nel 2013; 279 mln nel 2014, 282 mln nel 2015),
evitando i rischi della perdita di autonomia, cioe' il
commissariamento, e di inasprimenti fiscali per cittadini
(Irpef) e imprese (Irap)''.
Gli strumenti della riforma da approvare rapidamente sono
''il potenziamento della rete di emergenza e soccorso;
l'organizzazione della rete territoriale con l'istituzione delle
Case della salute; la riorganizzazione dei posti letto e delle
reti cliniche; l'efficientamento dei fattori di produzione
interni (centrale unica acquisti, beni e servizi, ecc.)''.
Questo, ha spiegato Spacca, per ''tagliare costi burocratici e
rendite di posizione, liberando risorse per incrementare i
servizi socio-sanitari diretti ai cittadini''.(ANSA).

MOR-ME
21-MAG-13 11:16 NNN