Sanita': da Regioni proposta per ampliare Regioni benchmark Presidente Marini, ne discuteremo nei prossimi giorni

giovedì 5 dicembre 2013


ZCZC4375/SX4 XCI63145 R PEC S04 QBXI (ANSA) ROMA, 5 DIC - "Sono state le Regioni a proporre l'introduzione dei costi standard per evitare i tagli lineari e che si lavori nella direzione della qualita' e dell'efficienza". Lo ha detto il presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, in una conferenza stampa, al termine dei lavori della Conferenza delle Regioni di oggi, che ha presieduto.    "Nei mesi scorsi e' stata definita la graduatoria delle 5 Regioni che rientrano nei criteri di qualita' sanitaria: Umbria, Emilia Romagna, Veneto, Marche e Lombardia. Sono state scelte, per la definizione delle Regioni benchmark, le prime tre. La Conferenza delle Regioni ha deciso di lavorare a criteri e modalita' che possano considerare complessivamente le Regioni adempienti per i prossimi anni. Discuteremo una proposta integrativa sui criteri nei prossimi giorni", ha concluso Marini. (ANSA).

     VR 05-DIC-13 15:06 NNN