Corte Conti: allarme frodi fondi Ue, piu' colpite Regioni Sud

lunedì 17 febbraio 2014


ZCZC AGI0480 3 ECO 0 R01 /

= (AGI) - Roma, 17 feb. - Il fenomeno delle irregolarita' e delle frodi nell'utilizzazione dei Fondi comunitari "continua a destare allarme, anche in considerazione del fatto che, tra i sistemi utilizzati, e' frequente la mancata realizzazione delle attivita' finanziate". E' quanto emerge dalla relazione annuale della Corte dei Conti su "I rapporti finanziari con l'Unione europea e l'utilizzazione dei Fondi comunitari", che e' stata inviata al Parlamento. (AGI) Gio  (Segue) 171506 FEB 14

NNNN

Corte Conti: allarme frodi fondi Ue, piu' colpite Regioni Sud (2) ZCZC AGI0481 3 ECO 0 R01 /

Corte Conti: allarme frodi fondi Ue, piu' colpite Regioni Sud (2)= (AGI) - Roma, 17 feb. - La Corte sottolinea che, "anche nell'anno 2012, si e' registrato un incremento complessivo degli importi da recuperare, in gran parte ascrivibili ai fondi strutturali. I programmi maggiormente interessati da irregolarita' e da frodi sono quelli regionali, con gli importi piu' rilevanti riferibili a regioni del Mezzogiorno inserite nell'Obiettivo Convergenza". Per la magistratura contabile "tale condotta, oltre a essere strumentale all'illecita distrazione dei fondi concessi, danneggia le finalita' specifiche dei contributi, che attengono alla riqualificazione professionale dei lavoratori e allo sviluppo delle attivita' imprenditoriali, e vanifica l'obiettivo di incentivare la crescita nei settori e nelle aree interessate". (AGI) Gio 171506 FEB 14

NNNN