Maltempo, Zaia: Renzi liberi fondi da patto stabilita'

lunedì 17 novembre 2014



ZCZC
ASC0031 1 CRO 0 R01 / LK XX ! 1 X XFLA


"Non dia lezioni alle Regioni"

(askanews) - S.Vendemiano (TV), 17 nov 2014 - "Il presidente Renzi,
prima di dare lezione alle Regioni, cominci lui a liberare dai
vincoli del patto di stabilita', i fondi per la sicurezza del
territorio e contro il dissesto idrogeologico". Lo ha dichiarato
il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, a margine
dell'incontro a san Vendemiano (Treviso) con i sindaci di Santo
Stefano di Cadore e Danta, colpiti dal maltempo. "Il Veneto ha
dei fondi a disposizione, ma non li puo' spendere - ha precisato
Zaia, ricordando, fra l'altro, che la Regione ha messo a punto,
tra il 2010 ed il 2011, dopo l'alluvione di 4 anni fa, un piano
da 2 miliardi e 700 milioni, ma dal Governo (ancora quello di
Berlusconi) sono arrivati solo 300 milioni. "Ciononostante stiamo
portando a compimento 925 opere e numerose casse di espansione,
fra gli interventi piu' strategici - ha puntualizzato Zaia -.
Certo, ci vuole un piano Marshall per far fronte a tutte le
esigenze. Il Governo dismetta altri interventi e per alcuni anni
investa tutto nella sicurezza dell'ambiente". Ai sindaci del
Comelico Zaia ha assicurato il "massimo impegno" per realizzare,
insieme all'Anas, le opere che liberino le valli dall'isolamento.

Fdm
171007 NOV 14

NNNN