Startup innovative a vocazione sociale, nuova procedura di riconoscimento - 28.01.2015

venerdì 30 gennaio 2015


 

28 Gennaio 2015

Una nuova procedura, più agile e flessibile, consente il riconoscimento delle startup innovative a vocazione sociale, una particolare tipologia che dà diritto a maggiorazioni dei benefici fiscali sugli investimenti.

 

Le startup innovative “a vocazione sociale” operano in particolari settori, individuati nel Decreto Legislativo 155/2006: tra questi l' assistenza sociale, l'assistenza sanitaria, l'istruzione e formazione, la tutela dell'ambiente e dell’ecosistema, la valorizzazione del patrimonio culturale. Oltre ad una logica di business, perseguono finalità legate al benessere della collettività: per questo sono previsti benefici fiscali maggiorati a favore degli operatori che investono in questa particolare tipologia di imprese.

 

La nuova procedura è contenuta nella Guida sugli adempimenti societari pubblicata dal Ministero dello Sviluppo economico. Contestualmente, per meglio accompagnare l’utente nell’utilizzo della nuova procedura, è stata pubblicata anche la “Guida per la redazione del Documento di Descrizione di Impatto Sociale", frutto di una collaborazione con il MIUR e con diversi attori dell'imprenditoria sociale.

 

Fonte: Ministero dello Sviluppo economico

 

Per saperne di più

  • Ministero dello Sviluppo economico - Sezione startup innovative