Mafia: Regioni, su assunzioni collaborazione tra istituzioni (v. "Mafia: in Comitato Antimafia audizione.." delle ore 10:06)

martedì 3 marzo 2015



ZCZC6515/SX4
XCI12542_SX4_QBXI
R POL S04 QBXI
Mafia: Regioni, su assunzioni collaborazione tra istituzioni
(v. "Mafia: in Comitato Antimafia audizione.." delle ore 10:06)
   (ANSA) - ROMA, 3 MAR - L'applicazione delle norme previste
dalla legge del 2013 per l'assunzione dei testimoni di giustizia
riguarda il complesso della pubblica amministrazione, centrale,
regionale e locale. A farlo notare sono le Regioni dopo
l'audizione del viceministro dell'Interno, Filippo Bubbico, al V
Comitato della Commissione parlamentare Antimafia per parlare
dei testimoni di giustizia e della normativa che prevede la loro
assunzione nella pubblica amministrazione.
    "Ho avuto modo di incontrare su questo tema il viceministro
Bubbico e, come concordato in quella occasione, ho già informato
il 27 novembre la Conferenza delle Regioni", ha ricordato il
presidente della Conferenza delle Regioni Sergio Chiamparino.
"La questione è delicata sia dal punto di vista tecnico, si
pensi ad esempio ai diversi profili professionali, che sul piano
finanziario e cade peraltro - ha aggiunto Chiamparino - in un
periodo in cui le Regioni e gli enti locali sono impegnati anche
in ampi processi di ricollocamento del personale dovuti
all'applicazione di normative nazionali. Abbiamo comunque già
ricercato nei mesi scorsi un confronto tecnico con il ministero
dell'Interno per approfondire meglio il tema, rispetto al quale
c'è la massima sensibilità. Occorre però grande collaborazione
fra tutte le istituzioni in un quadro di chiarezza di ruoli,
dopo che - ha concluso Chiamparino - a livello centrale saranno
terminate le verifiche e le necessarie ricognizioni".


(ANSA).

     VR
03-MAR-15 17:39 NNN