[AGENZIE] Fondo Monetario Internazionale - 07.07.2015

martedì 7 luglio 2015



= Fmi: debito Italia sostenibile ma restano rischi significativi  =
ZCZC
AGI0085 3 ECO 0 R01 /

== Fmi: debito Italia sostenibile ma restano rischi significativi  =
(AGI) - Roma, 7 lug. - Il debito pubblico italiano "e' sostenibile ma
soggetto a rischi significativi" a causa della sua entita'. Il
giudizio e' del Fondo monetario internazionale secondo cui i problemi
maggiori "derivano da uno scenario di stagnazione, in cui la crescita
e l'inflazione rimangono molto bassi per un prolungato periodo di
tempo". In particolare, il Rapporto diffuso al termine delle
consultazioni ex Articolo IV prevede nello scenario base che il
rapporto tra debito e Pil raggiunga un picco al 133% nel 2015, prima
di declinare al 123% nel 20120, "con un profilo piu' basso rispetto a
un anno fa grazie ai minori tassi d'interesse". (AGI)
Mau
071000 LUG 15

NNNN
= Fmi: Italia in graduale ripresa, Pil +0,7% nel 2015 +1,2% 2016  =
ZCZC
AGI0086 5 ECO 0 R01 /

== Fmi: Italia in graduale ripresa, Pil +0,7% nel 2015 +1,2% 2016  =
(AGI) - Roma, 7 lug. - "L'economia italiana sta gradualmente
emergendo da una prolungata recessione". Il giudizio e' del Fondo
monetario internazionale, secondo cui il Pil del nostro paese
crescera' dello 0,7% quest'anno per poi accelerare all'1,2% il
prossimo, anche grazie al pieno dispiegarsi degli effetti del
quantitative easing della Bce.
Al termine delle consultazioni in base all'articolo IV, il Fondo
promuove quella che definisce "l'ambiziosa agenda" di riforme del
Governo. In particolare, tra i provvedimenti in grado di rimettere in
moto il sistema economico italiano, i tecnici di Washington citano il
Jobs Act e la riorganizzazione delle banche popolari.
In questo momento, si legge nel giudizio finale, "c'e' una
finestra di opportunita' per spingere ancora piu' a fondo con riforme
tese a ridare fiato alla crescita". La ripresa, avverte il Rapporto,
"resta fragile e le prospettive di medio termine sono frenate da
colli di bottiglia strutturali, alta disoccupazione e alto debito
pubblico". Per questo l'azione del Governo dovra' concentrarsi
"sull'aumento della produttivita', il rafforzamento della salute
finanziaria di banche e imprese e politiche di consolidamento fiscale
orientate alla crescita". (AGI)
Mau
071000 LUG 15

NNNN
= Fmi: bene azione Italia su conti, in calo deficit e debito  =
ZCZC
AGI0087 4 ECO 0 R01 /

== Fmi: bene azione Italia su conti, in calo deficit e debito  =
(AGI) - Roma, 7 lug. - Il Fondo monetario internazionale promuove
l'azione del Governo italiano sui conti pubblici. "L'attuale politica
fiscale", si legge nel Rapporto pubblicato al termine delle
consultazioni Ex Articolo IV, "ha il giusto equilibrio tra sostenere
la crescita economica e ridurre il debito pubblico".
In particolare, secondo i tecnici di Washington, il rapporto tra
deficit e Pil si attestera' al 2,7% quest'anno per poi scender al
2,1% il prossimo. Il debito salira' invece al 133,3% nel 2015 per poi
ricollocarsi al 132,1% nel 2016. (AGI)
Mau
071000 LUG 15

NNNN
= Fmi: bene Jobs Act, con ripresa fara' calare disoccupazione  =
ZCZC
AGI0088 3 ECO 0 R01 /

== Fmi: bene Jobs Act, con ripresa fara' calare disoccupazione  =
(AGI) - Roma, 7 lug. - L'effetto combinato del Jobs Act e della
ripresa economica fara' calare la disoccupazione che in Italia resta
ancora tropo alta. Il giudizio e' del Fondo monetario internazionale,
secondo cui il tasso di senza lavoro scendera' al 12,5% quest'anno e
al 12,2% il prossimo.
Nel rapporto pubblicato al termine delle consultazioni ex articolo
IV, i tecnici di Washington promuovono la riforma del mercato del
lavoro introdotta dal Governo Renzi. "Se pienamente realizzato", si
legge nel documento, "il Jobs Act creera' migliori incentivi ad
assumere e formare i lavoratori. L'introduzione di un nuovo contratto
a tempo indeterminato a tutele crescenti e l'estensione della
copertura dei benefici per la disoccupazione sono un importante
inizio". (AGI)
Mau
071000 LUG 15

NNNN
= Fmi: i numeri dell'economia italiana  =
ZCZC
AGI0089 3 ECO 0 R01 /

== Fmi: i numeri dell'economia italiana  =
(AGI) - Roma, 7 lug. - Ecco tutti i numeri dell'economia italiana
contenuti nel rapporto del Fondo monetario internazionale diffuso al
termine della consultazione ex Articolo IV.

                             2015      2016
---------------------------------------------
ECONOMIA REALE
- Pil                         +0,7%     +1,2%
- Domanda interna finale      +1,0%     +1,0&
- Esportazioni                +3,3%     +3,9%
- Importazioni                +3,1%     +3,2%
- Inflazione                  +0,2%     +0,9%
- Disoccupazione              12,5%     12,2%

CONTI PUBBLICI
- Deficit/Pil                 -2,7%     -2,1%
- Debito/Pil                 133,3%    132,1%

BILANCIA PAGAMENTI
- Partite correnti/Pil        +2,3%     +2,3%
- Bilancia commerciale/Pil    +3,3%     +3,3%  
---------------------------------------------

(AGI)
Mau
071000 LUG 15

NNNN
= Fmi: Italia, guadagni produttivita' con P.a. piu' efficiente  =
ZCZC
AGI0091 2 ECO 0 R01 /

== Fmi: Italia, guadagni produttivita' con P.a. piu' efficiente  =
(AGI) - Roma, 7 lug. - L'Italia "potrebbe realizzare significativi
guadagni di produttivita' se l'efficienza del settore pubblico
migliorasse rispetto agli attuali bassi livelli". Il giudizio e' del
Fondo monetario internazionale che in uno studio pubblicato al
termine delle consultazioni ex Articolo IV trova "un legame causale
tra l'efficienza del settore pubblico a livello provinciale e la
produttivita' delle imprese". In particolare, affermano i tecnici di
Washington, se l'efficienza del settore pubblico crescesse al limite
massimo in tutte le provincie, la produttivita' misurata come
prodotto per euro speso in salari potrebbe aumentare fino al 22% nei
settori che dipendono maggiormente dal settore pubblico, mentre il
valore aggiunto lordo per dipendente potrebbe crescere tra il il 2 e
il 10%". (AGI)
Mau
071000 LUG 15

NNNN
ZCZC1049/SXA
XEF40402_SXA_QBXC
B ECO S0A QBXC
++ Grecia: Fmi, rischio impatto sostanziale su Italia ++
Esposizione diretta è limitata, limitati rischi su breve termine
   (ANSA) - NEW YORK, 7 LUG - Se non combattuti con una forte
risposta politica da parte dell'Europa, ''gli avversi sviluppi
in Grecia potrebbero avere un sostanziale impatto sull'Italia
tramite effetti sulla fiducia, anche se l'esposizione diretta e'
limitata'', come limitati sono "i rischi di contagio nel breve
termine". Lo afferma il Fmi nell'article IV sull'Italia. (ANSA).

     DRZ
07-LUG-15 10:00 NNN
ZCZC1052/SXA
XEF40426_SXA_QBXC
B ECO S0A QBXC
++ Fmi: ripresa Italia fragile e lenta, Pil 2015 +0,7% ++
Fuori da recessione, economia accelera a +1,2% nel 2016
   (ANSA) - NEW YORK, 7 LUG - L'economia italiana sta emergendo
gradualmente da una prolungata recessione, ma la ripresa e'
fragile. Lo afferma il Fmi, prevedendo un Pil in crescita dello
0,7% nel 2015 e dell'1,2% nel 2016. La performance economica
italiana e' stata la più debole nell'area euro dalla
crisi.(ANSA).

     DRZ
07-LUG-15 10:00 NNN
Fmi: Italia sta emergendo da recessione ma ripresa ancora fragile
ZCZC
TM News
PN_20150707_00271
4 eco gn00 atlk XFLA

Fmi: Italia sta emergendo da recessione ma ripresa ancora fragile
Lo sostiene il board esecutivo dell'istituto di Washington

Roma, 7 lug. (askanews) - L'economia italiana "sta emergendo
gradualmente da una prolungata recessione" ma "la ripresa è
ancora fragile". Lo sostiene il Fondo monetario internazionale
pur lodando le autorità italiane per "le azioni politiche
coraggiose che, insieme con le azioni a livello europeo (il piano
di allentamento monetario della Banca centrale europea e la
maggiore flessibilità data dal Patto di stabilità e crescita,
ndr) hanno contribuito al rilancio dell'economia italiana e hanno
migliorato la fiducia".In un comunicato che esprime la visione del
 board esecutivo così
come descritta lo scorso primo luglio - quando il board stesso ha
analizzato il rapporto sulla Penisola completato il 16 giugno dal
suo staff successivamente alla conclusione delle consultazioni
articolo IV con le autorità italiane competenti (che si sono
svolte dal 5 al 18 maggio scorsi) - i direttori esecutivi
dell'istituto di Washington sottolineano come "le prospettive di
medio termine siano tenute a freno da colli di bottiglia
strutturali, alta disoccupazione, bilanci deboli e un debito
pubblico elevato".

A24-Spa

07-lug-15 10.00
NNNN
Fmi: Italia sfrutti finestra opportunità per rilanciare crescita
ZCZC
TM News
PN_20150707_00272
4 eco gn00 atlk XFLA

Fmi: Italia sfrutti finestra opportunità per rilanciare crescita
Lo sostiene il board esecutivo dell'istituto di Washington

New York, 7 lug. (askanews) - Per l'Italia c'è "una finestra di
opportunità per spingere in avanti riforme più profonde per
rilanciare la crescita". E' quanto sostiene il board esecutivo
del Fondo monetario internazionale. Nel comunicato diffuso oggi,
i vertici dell'istituto di Washington riecheggiano un'espressione
usata dal ministro dell'economia e delle finanze Pier Carlo
Padoan lo scorso aprile alla conclusione degli incontri
primaverili del Fondo stesso. Allora il ministro aveva detto di
essere consapevole del fatto che "nell'attuale situazione bisogna
agire con tutte le politiche possibili, soprattutto strutturali,
in modo coerente" e che "la finestra di possibilità data da un
quadro espansivo" alimentato dalle mosse della Banca centrale
europea, dai prezzi del greggio bassi e da una serie di misure
nazionali "non durerà in eterno".Il board del Fondo chiede "azioni
 continue e la solida
implementazione degli sforzi su fronti multipli, che si
rafforzano a vicenda". Vengono citate le "riforme di ampio
respiro per aumentare l'efficienza nei servizi pubblici", che
"aiuterebbero ad affrontare il problema duraturo della
produttività". Su quest'ultimo fronte aiuterebbero anche "riforme
del mercato dei prodotti in settori che restano altamente
regolati come quello dei trasporti". A sostegno della ripresa i
vertici del Fondo citano anche una "strategia volta a rafforzare
i bilanci delle banche e delle aziende, incluso un regime
potenziato per le insolvenze" e un "ribilanciamento fiscale
necessario per ridurre ulteriormente - attraverso i risparmi
passati e le spending review in corso - le alte tasse sul lavoro
e sui capitali".

A24-Spa

07-lug-15 10.00
NNNN
ZCZC1057/SXA
XEF40434_SXA_QBXC
B ECO S0A QBXC
++ Fmi: agenda Renzi ambiziosa, ora cogliere opportunità ++
Riforme piu' profonde per riavviare la crescita
   (ANSA) - NEW YORK, 7 LUG - Il premier Matteo Renzi ha
avviato "un'ambiziosa agenda per rivedere il sistema economico e
politico italiano''. Lo afferma il Fmi. ''C'e' ora una finestra
di opportunità da cogliere con riforme più profonde per
riavviare la crescita", aggiunge il Fondo che incoraggia misure
per migliorare l'efficienza del settore pubblico(ANSA).

     DRZ
07-LUG-15 10:00 NNN
ZCZC1060/SXA
XEF40446_SXA_QBXC
U ECO S0A QBXC
Fmi: debito Italia sostenibile ma e' fattore vulnerabilità
Al 133,3% in 2015, poi cala. Deficit rivisto al rialzo, al 2,7%
   (ANSA) - NEW YORK, 8 LUG - Il debito pubblico italiano e'
sostenibile e si attesterà al 133,3% nel 2015, per poi calare al
132,1% nel 2016. Lo afferma il Fmi, sottolineando comunque come
un un debito sopra il 130% "e' un importante fattore di
vulnerabilità", soggetto ai cambi di fiducia sul mercato, e
"limita lo spazio di manovra fiscale". Rivisto leggermente al
rialzo il deficit al 2,7% quest'anno e al 2,1% il
prossimo.(ANSA).

     CHO
07-LUG-15 10:00 NNN
ZCZC1062/SXA
XEF40453_SXA_QBXC
U ECO S0A QBXC
Fmi: disoccupazione Italia scende al 12,5% in 2015
In 2016 cala al 12,2%,ma crescono disuguaglianza-rischio povertà
   (ANSA) - NEW YORK, 8 LUG - Il tasso di disoccupazione in
Italia si attesterà al 12,5% nel 2015 e al 12,2% nel 2016. Lo
prevede il Fmi, sottolineando che ''riflettendo l'ampio aumento
della disoccupazione, le disuguaglianze dei redditi e il rischio
di poverta' sono aumentati''.(ANSA).

     DRZ
07-LUG-15 10:00 NNN
ZCZC1065/SXA
XEF40443_SXA_QBXC
U ECO S0A QBXC
Fmi: bene strategia Italia per rafforzare banche
Ridurre crediti deteriorati è priorità
   (ANSA) - NEW YORK, 8 LUG - Il Fmi ''sostiene l'ampia
strategia'' dell'Italia per rafforzare i bilanci di banche e
aziende, cosi' da facilitare i flussi di credito all'economia.
Il Fondo sottolinea quindi come le banche e le aziende in Italia
siano state duramente colpite dalla recessione. E i crediti
deteriorati pesano sulle banche divenute caute nell'offrire
credito soprattutto alle Pmi. In assenza di fonti alternative di
finanziamento delle imprese, questo ha limitato gli investimenti
minando la ripresa.(ANSA).

     DRZ
07-LUG-15 10:00 NNN
ZCZC1068/SXA
XEF40449_SXA_QBXC
U ECO S0A QBXC
Pensioni: Fmi, rimborsi non cambiano obiettivi bilancio
Ogni impatto permanente sia bilanciato da tagli spesa altrove
   (ANSA) - NEW YORK, 8 LUG - Il modesto consolidamento di
bilancio previsto per il 2015 in Italia centra l'equilibrio fra
sostegno della crescita e riduzione del debito. ''In questo
contesto la reindicizzazione delle pensioni in linea con la
Corte Costituzionale non dovrebbe modificare la posizione
fiscale quest'anno. Ogni impatto permanente dovrebbe essere
compensato riducendo la spesa altrove''. Lo afferma il
Fmi.(ANSA).

     DRZ
07-LUG-15 10:00 NNN
Fmi: Italia sta emergendo da recessione ma ripresa ancora... -2-
ZCZC
TM News
PN_20150707_00273
4 eco gn00 XFLA

Fmi: Italia sta emergendo da recessione ma ripresa ancora... -2-
Lo sostiene il board esecutivo dell'istituto di Washington

New York, 7 lug. (askanews) - Per questo, spiega l'Fmi, serve
affrontare queste sfide, cosa che "richiede la piena
implementazione degli sforzi delle politiche e di ampie riforme
strutturali". Per il Fondo bisogna "costruire sui molti risultati
ottenuti nell'ultimo anno".Secondo i direttori esecutivi del Fondo
 - le cui visioni vengono
riassunte dal direttore generale Christine Lagarde e così inviate
alle autorità a Roma - il focus deve essere "sull'aumento della
produttività, sul rafforzamento della salute finanziaria delle
banche e delle aziende e su un consolidamento fiscale che
facilita la crescita".Nei documenti diffusi oggi dal Fondo - incluso
 il rapporto messo
a punto dallo staff di esperti inviato in Italia - vengono
riportate le stesse stime di crescite fornite il 18 maggio
scorso. Il Pil è visto in espansione dello 0,7% quest'anno, lo
0,2% in più rispetto ai calcoli di aprile contenuti nel World
Economic Outlook diffuso nell'ambito degli Spring Meetings. Per
il 2016 il Pil è atteso in rialzo dell'1,2%, lo 0,1% in più
rispetto alla precedente stima. Difficilmente l'aggiornamento del
WEO che verrà diffuso giovedì 9 luglio conterrà stime differenti.

A24-Spa

07-lug-15 10.00
NNNN
Fmi loda attuazione Jobs act, piena implementazione aiuterà
ZCZC
TM News
PN_20150707_00274
4 eco gn00 atlk XFLA

Fmi loda attuazione Jobs act, piena implementazione aiuterà
Lo sostiene il board esecutivo dell'istituto di Washington

New York, 7 lug. (askanews) - I vertici del Fondo monetario
internazionale lodano le autorità italiane per "l'attuazione del
Jobs act", la legge per rilanciare il mercato del lavoro
approvata dal Parlamento lo scorso dicembre e che - dice il Fondo
- è stata "ampiamente implementata". E' proprio la sua "piena
implementazione che aiuterà a ridurre la segmentazione e la
dualità, facilitando il ricollocamento dei lavoratori".In un comunicato
 che esprime la visione del board esecutivo così
come descritta lo scorso primo luglio - quando il board stesso ha
analizzato il rapporto sulla Penisola completato il 16 giugno dal
suo staff successivamente alla conclusione delle consultazioni
articolo IV con le autorità italiane competenti (che si sono
svolte dal 5 al 18 maggio scorsi) - i direttori esecutivi
dell'istituto di Washington sottolineano l'importanza del
completamento delle riforme pianificate per il cosiddetto "wage
supplementation scheme" (CIG) e quelle per il sistema educativo.
I direttori del Fondo vedono poi come possibile una
"contrattazione salariale decentrata per migliorare la risposta
del mercato del lavoro alle condizioni economiche".

A24-Spa

07-lug-15 10.00
NNNN
ZCZC1072/SXA
XEF40457_SXA_QBXC
U ECO S0A QBXC
Fmi: Italia acceleri su privatizzazioni, Enel passo positivo
Target siano piu' ambiziosi in linea con piani precedenti
   (ANSA) - NEW YORK, 8 LUG - L'Italia dovrebbe spingere sulle
privatizzazioni: un processo più rapido contribuirebbe a ridurre
il debito. Lo afferma il Fmi, sottolineando che la recente
vendita delle azioni di Enel è un passo positivo. ''Ma target
più ambiziosi sulle privatizzazioni, in linea con i precedenti
piani, godrebbero dei vantaggi delle condizioni favorevoli del
mercati".(ANSA).

     DRZ
07-LUG-15 10:00 NNN
= Fmi: sofferenze banche italiane a livelli sistemici =
ZCZC
AGI0092 2 ECO 0 R01 /

== Fmi: sofferenze banche italiane a livelli sistemici =
(AGI) - Roma, 7 lug. - Le sofferenze e gli incagli delle banche
italiane "hanno raggiunto livelli sistemici". Il giudizio e'
del Fondo monetario internazionale che ricorda come i crediti
non performanti siano triplicati dall'inizio della crisi e
abbiano raggiunto quota 330 miliardi di euro, pari al 17% degli
impieghi. Tutto cio', si legge in uno studio pubblicato al
termine della consultazione ex Article IV, "ha depresso la
redditivita' e intralciato la ripresa".
    Sotto accusa il Fondo mette una "combinazione di aziende
ultraindebitate, banche con poco capitale e alti rischi, un
sistema legale che complica le ristrutturazioni aziendali e i
fallimenti, la lentezza dei processi civili e un sistema
fiscale che scoraggia la svalutazione dei crediti a rischio".
    Per risolvere il problema i tecnici di Washington
suggeriscono una "strategia ad ampio spettro, che utilizzi
strumenti di vigilanza e fiscali, fino alla creazione di una
bad bank statale, che tuttavia "potrebbe essere un utile
complemento ma non un sostituto agli incentivi economici, ai
disincentivi regolatori e ai cambiamenti legali". (AGI)
Mau
071000 LUG 15

NNNN
ZCZC
AGI0093 3 ECO 0 R01 /

Fmi: Italia in graduale ripresa, Pil +0,7% in 2015 +1,2% 2016 (2) =
(AGI) - Roma, 7 lug. - Secondo il Fondo la differenza tra Pil
effettivo e Pil potenziale "si chiudera' solo gradualmente date
le forti perdite" subite durante la recessione "il moderato
passo della ripresa". E senza riforme le prospettive di lungo
periodo restano "deprimenti".
    Nel breve termine, stima il Fondo, "le allentate condizioni
monetarie, i bassi prezzi del petrolio, la ridotta incertezza
politica, la maggior fiducia derivata dal ritmo rinnovato delle
riforme e gli sforzi per il rafforzamento del credito
sosterranno il rimbalzo degli investimenti privati dai suoi
attuali depressi livelli". La previsione e' che la crescita nel
medio termine si muovera' attorno all'1,1% e l'output gap si
chiudera' dunque "lentamente", passando dal 4% nel 2015 allo
0,8% nel 2020. Con questo quadro, secondo l'Fmi, l'inflazione
si manterra' sotto il 2% e la disoccupazione sopra il 10% per
l'intero periodo. (AGI)
Mau
071001 LUG 15

NNNN
= Fmi: da Grecia rischio "impatto sostanziale" su Italia =
ZCZC
AGI0113 3 ECO 0 R01 /

== Fmi: da Grecia rischio "impatto sostanziale" su Italia =
(AGI) - Roma, 7 lug. - "Se non contrastati da una robusta
risposta a livello europeo, gli sviluppi avversi in Grecia
potrebbero avere un impatto sostanziale sull'Italia in termini
di effetti sulla fiducia, sebbene l'esposizione diretta sia
limitata". Lo afferma il Fondo Monetario Internazionale in uno
studio pubblicato al termine delle consultazioni ex Articolo
IV. (AGI)
Rme/Pit
071027 LUG 15

NNNN


ZCZC1083/SXA
XEF40471_SXA_QBXC
R ECO S0A QBXC
>ANSA-SCHEDA/ Fmi: le stime per l'Italia, da lavoro a debito

   (ANSA) - NEW YORK, 7 LUG - Ecco di seguito le stime del Fmi
per l'Italia fino al 2020.

===============================================================
                   2015    2016    2017    2018    2019    2020
---------------------------------------------------------------
---------------------------------------------------------------
PIL               +0,7%   +1,2%   +1,1%   +1,1%   +1,0%   +1,0%
DISOCCUPAZIONE   +12,5%  +12,2%  +11,9%  +11,5%  +11,1%  +10,7%
DEBITO          +133,3% +132,1% +130,5% +128,4% +125,8% +122,9%
DEFICIT-PIL        2,7%    2,1%    1,4%    0,8%    0,4%    0,2%
================================================================

(ANSA).

     DRZ
07-LUG-15 10:01 NNN