Fondi Ue: Chiamparino, Regioni insieme su filiere produttive

venerdì 20 novembre 2015



ZCZC3753/SXR
ONA20462_SXR_QBXO
R ECO S44 QBXO

Esperimento di nuova politica industriale dal basso
(ANSA) - NAPOLI, 20 NOV - "In settori come l'aerospazio e
l'automotive, che hanno dimensione interregionale, possiamo
provare a mettere insieme le risorse della Programmazione dei
Fondi Ue 2014-20 per evitare la dispersione e mettere in campo
una politica economica dal basso, rafforzando la nostra
competitività. Io come presidente del Piemonte sono pronto a
farlo". Lo ha detto il governatore del Piemonte Sergio
Chiamparino, presidente dimissionario della Conferenza delle
Regioni, intervenendo al convegno organizzato dal Banco di
Napoli su "L'interdipendenza delle filiere produttive tra
mezzogiorno e centro nord" che parte da uno studio
sull'interconnessione delle filiere tra Campania e Piemonte su
tre settori: automotive, aerospazio e agroalimentare.
"Proviamo a farlo anche in maniera sperimentale su alcuni
settori, implementiamo insieme, dal basso, una o due di queste
filiere, mettiamo insieme le regioni che vedono la presenza di
questi settori. Questo potrebbe essere un esempio di politica
economica dal basso, superando il regionalismo".
Tra i temi di politica economica, Chiamparino si è poi
soffermato anche sulla questione delle piattaforme logistiche in
Italia: "Il raddoppio di Suez - ha detto - fa diventare l'Italia
centrale come hub. Le piattaforme logistiche su cui investire
non sono però tutti i porti e quindi anche su questo bisogna
contrastare i localismi". (ANSA).

Y7W-DLP
20-NOV-15 13:52 NNN