Ocse: fare impresa in Italia complicato, frena produttivita'

mercoledì 15 febbraio 2017



ZCZC
AGI0220 3 ECO 0 R01 /


(AGI) - Roma, 15 feb. - "Nonostante ambiziose riforme, fare
impresa in Italia resta complicato e cio' frena la
produttivita'". E' quanto afferma l'Ocse nell'Economic Survey'
dedicato al nostro Paese.
    "I poteri pubblici hanno compiuto notevoli progressi nel
rimuovere gli ostacoli strutturali in materia di crescita e
produttivita'", sottolinea l'organizzazione di Parigi
segnalando che vi sono, tuttavia, "ancora questioni irrisolte
che ostacolano il fare impresa in Italia, come l'ineficcienza
della pubblica amministrazione, la lentezza dei procedimenti
giudiziari, una regolamentazione mal concepita e uno scarso
livello di concorrenza". Secondo l'Ocse, "molte risorse di
capitale e manodopera sono monopolizzate da imprese con scarsa
produttivita' e cio' mantiene i salari bassi e impedisce una
crescita del benessere. Le start-up innovative e le pmi
continuano a essere svantaggiate poiche' hanno difficilmente
accesso a finanziamenti bancari e a emissioni azionarie. Tale
stato di cose porta a limitare i redditi di molti occupati".
(AGI)
Gio
151232 FEB 17

NNNN