Ocse: ok politica bilancio ma Italia usi margini per crescita

mercoledì 15 febbraio 2017



ZCZC
AGI0222 3 ECO 0 R01 /


(AGI) - Roma, 15 feb. - La politica di bilancio italiana "e'
appropriata, a condizione che il margine di manovra disponibile
in materia di bilancio sia utilizzato per sostenere politiche
che consentano di ottenere una crescita piu' rapida e
sostenibile". E' quanto sottolinea l'Ocse nell'Economic Survey'
sull'Italia.
    "La diminuzione della spesa per interessi ha creato un
margine di bilancio: tra il 2012 e il 2016 la spesa per
interessi sul debito pubblico e' passata dal 5,2% a una stima
del 4% del Pil". Secondo l'organizzazione di Parigi, "il
potenziamento degli investimenti pubblici e' una priorita'
poiche' questi ultimi dall'inizio della crisi, sono calati di
oltre il 30% in termini nominali e oggi sono pari al 2,2% del
Pil, il livello piu' basso in oltre 25 anni. Investimenti
pubblici efficaci favoriranno la crescita e contribuiranno a
ridurre il debito". Tra le priorita' vengono indicate le
infrastrutture per i trasporti, un programma pluriennale per la
realizzazione di edifici antisismici e lo sviluppo
dell'economia a bassa emissione di Co2. Inoltre, si sollecita
un aumento delle spese per l'istruzione e per gli assegni
familiari "che sono basse per un paese Ocse, con lo scopo di
aumentare la produttivita' e ridurre la poverta'". (AGI)
 <br/>   Gio
151233 FEB 17

NNNN