L'Ue grazia l'Italia: niente infrazioni su conti né su squilibri

lunedì 22 maggio 2017




ZCZC
PN_20170522_00453
3 eco gn00 atlk in02 XFLA XFLT

L'Ue grazia l'Italia: niente infrazioni su conti né su squilibri
Ma attuare pienamente le riforme raccomandate

Roma, 22 mag. (askanews) - La Commissione europea ha deciso di
non aprire procedure di infrazione a carico dell'Italia, né per
quanto riguarda il bilancio 2017, a seguito delle misure di
correzione raccomandate ed adottate, né per quanto riguarda gli
squilibri macroeconomici eccessivi. Lo prevede il ""pacchetto di
primavera"", di raccomandazioni e pareri presentato oggi
dall'esecutivo comunitario.""Il pacchetto - si legge - fa seguito
al pacchetto d'inverno del
semestre europeo di febbraio e tiene conto delle conclusioni in
esso contenute, anche per quanto concerne la procedura per gli
squilibri macroeconomici. Riguardo a Cipro, all'Italia e al
Portogallo, che presentavano squilibri macroeconomici eccessivi,
la Commissione ha concluso che non vi sono dati analitici che
giustifichino il passaggio alla fase successiva della procedura,
a condizione che i tre paesi attuino pienamente le riforme
indicate nelle rispettive raccomandazioni specifiche per paese"".Quanto
all'attuale dinamica dei conti pubblici della Penisola,
""la Commissione conferma che sono state adottate le ulteriori
misure di bilancio richieste per il 2017, e che pertanto in
questa fase non sono ritenuti necessari interventi supplementari
per garantire la conformità con il criterio del debito"".

Voz/Loc

@#20170522_113016_C0B2E3D9.jpg
Copyright askanews(c) 2015

22-mag-17 11:30
"

NNNN