TERREMOTO: BEI-CDP. ACCORDO AL MEF, IN ARRIVO 1 MLD PER RICOSTRUZIONE

lunedì 26 giugno 2017




ZCZC IPN 201
ECO --/T
TERREMOTO: BEI-CDP. ACCORDO AL MEF, IN ARRIVO 1 MLD PER RICOSTRUZIONE
ROMA (ITALPRESS) - In arrivo un miliardo di euro destinato alle
famiglie e imprese per la ricostruzione privata nelle zone colpite
dal sisma del Centro Italia. Le risorse partiranno tramite un
prestito elargito dalla Banca europea per gli investimenti (Bei)
al Ministero dell'Economia e delle Finanze e che andranno a finire
alla Cassa Depositi e Prestiti (Cdp). A sua volta, Cdp veicolera'
le risorse tramite il sistema bancario ai privati, come famiglie e
imprese. Il miliardo di euro reso oggi disponibile, grazie a un
accordo sottoscritto al Mef, rientra nel piano da 5 miliardi di
finanziamenti gia' approvati dai Cda di Bei e Cdp per la
ricostruzione nelle zone del Centro Italia. La Bei ha inoltre
deliberato un finanziamento, che sara' perfezionato a breve, per
un ulteriore miliardo da destinare direttamente al ministero
dell'Economia per la ricostruzione degli edifici pubblici. La
firma sull'accordo e' stata sottoscritta oggi dal vicepresidente
della Bei, Dario Scannapieco, e dall'ad della Cassa Depositi e
Prestiti, Fabio Gallia, alla presenza del ministro dell'Economia
Pier Carlo Padoan.
(ITALPRESS) - (SEGUE).
gar/sat/red
26-Giu-17 13:21
NNNN


NNNN

TERREMOTO: BEI-CDP. ACCORDO AL MEF, IN ARRIVO 1 MLD PER RICOSTRUZIONE-2-
ZCZC IPN 202
ECO --/T
TERREMOTO: BEI-CDP. ACCORDO AL MEF, IN ARRIVO 1 MLD PER RICOSTRUZIONE-2-
"Questa e' una tappa di un percorso di ricostruzione iniziato ma
che deve andare avanti facendolo in modo concreto - ha spiegato il
ministro -. Per cambiare le cose dal punto di vista
dell'intervento statale, servono tre aspetti, le risorse che
vengono, anche dalla Ue, attraverso i suoi strumenti finanziari,
ma anche una collaborazione tra le istituzioni e infine un
meccanismo che possa tradurre le risorse in risultati concreti:
l'insieme di queste cose cambia l'intero scenario in modo da
permettere la ricostruzione". "Da parte mia - ha aggiunto Padoan
- va un rigraziamento a tutto il personale del Mef, e delle sue
partecipate, che ha raccolto piu' di 800 mila euro attraverso
contributi volontari, mentre per quanto riguarda la Bei sono 500
mila". "Sono cifre molto piccole rispetto a quelle riguardanti gli
interventi pubblici ma che esprimono un senso di solidarieta'"
delle istituzioni, ha concluso.
(ITALPRESS).
gar/sat/red
26-Giu-17 13:21
NNNN


NNNN

TERREMOTO: BEI-CDP. ACCORDO AL MEF, IN ARRIVO 1 MLD PER RICOSTRUZIONE-3-
ZCZC IPN 207
ECO --/T
TERREMOTO: BEI-CDP. ACCORDO AL MEF, IN ARRIVO 1 MLD PER RICOSTRUZIONE-3-
Il finanziamento da Bei e Cdp sottoscritto oggi si basa sul
meccanismo del credito d'imposta, gia' sperimentato nel caso del
sisma dell'Emilia del 2012. Da una parte rende immediatamente
disponibili le risorse da parte delle banche. Dall'altra permette
un risparmio per i conti pubblici quantificabile in quasi 200
milioni di euro in 25 anni. Nel dettaglio, 4 miliardi sono
deliberati da Cdp a favore di famiglie e imprese, di cui uno e'
fornito dalla Bei con l'operazione odierna. Inoltre, la Bei ha
deliberato un finanziamento per l'ulteriore cifra di un miliardo
da destinare direttamente al Mef per la ricostruzione di edifici
pubblici (scuole, ospedali, tribunali, uffici amministrativi) che
sara' perfezionato a breve.
"Siamo sempre stati vicini alle emergenze - ha detto l'ad della
Cdp, Fabio Gallia - gia' dal terremoto del 2009 quando mettemmo a
disposizione 20 milioni. Oggi e' una giornata importante perche'
raccontiamo un'iniziativa importante per le zone terremotate
perche' la Casse depositi insieme a Mef e Bei e' in grado di
mobilitare risorse a favore di imprese, famiglie ed enti
pubblici". Un'attenzione particolare e' stata rivolta "anche al
tema della prevenzione - ha aggiunto Gallia - e ad avere le
capacita' di mettere in campo risorse utili con il Tesoro per
portare aiuto a chi ne ha bisogno".
"La Bei - spiega il suo vicepresidente Dario Scannapieco - e'
storicamente vicina all'Italia, nazione che piu' ha beneficiato
dei suoi prestiti. Nel corso degli ultimi 5 anni abbiamo aiutato
oltre 100mila piccole e medie imprese con una cifra di 52
miliardi. Di fronte alle tragedie, poi, la banca e' sempre stata
pronta a interventi eccezionali, come era gia' avvenuto col
terremoto in Emilia del 2012 con un intervento di 1.6 miliardi".
"In totale - ha ricordato Scannapieco - le due operazioni
consentiranno allo Stato italiano un risparmio tra i 350 e i 400
milioni nei 25 anni della durata dell'operazione, grazie alla
tripla A del nostro funding che rende piu' conveniente il ricorso
alla Bei, piuttosto che all'emissione di nuovo debito pubblico".
"Fiore all'occhiello dell'iniziativa - ha concluso il
vicepresidente della Bei - e' il piano finanziamento di circa 2.5
miliardi destinato per il 90% a progetti per la costruzione di
scuole nuove, la messa in sicurezza e la ricostrutturazione di
complessi gia' esistenti".
(ITALPRESS).
gar/sat/red
26-Giu-17 13:27
NNNN


NNNN