+T -T


L. BILANCIO, OK LAVORO: NO DEMANSIONAMENTO DI CHI DENUNCIA MOLESTIE

giovedì 7 dicembre 2017


PPA0114 1 PEC NG01 933 ITA0114;




(Public Policy) - Roma, 07 dic - Il lavoratore o lavoratrice che denuncia una molestia sul luogo di lavoro non può essere "sanzionato, demansionato, licenziato, trasferito, o sottoposto ad altra misura organizzativa avente effetti negativi, diretti o indiretti, sulle condizioni di lavoro, determinati dalla denuncia stessa".

Lo prevede un emendamento Pd approvato in commissione Lavoro alla manovra e che sarà ora al vaglio della commissione Bilancio.

La stessa modifica stabilisce la predisposizione di campagne informative, curate dalla presidenza del Consiglio, in collaborazione con il ministero del Lavoro e il dipartimento per le Pari opportunità, per prumuovere le misure di constrasto alla violenza nei luoghi di lavoro. Per la misura sono stanziati 100mila euro.


(Public Policy) @PPolicy_News

FRA
071357 dic 2017

PPA0177 1 PEC NG01 342 ITA0177;
L.BILANCIO, OK LAVORO: NO DEMANSIONAMENTO DI CHI DENUNCIA MOLESTIE -2-



(Public Policy) - Roma, 07 dic - Lo stesso emendamento punta ad estendere il congedo di tre mesi, al momento riservato alle donne vittime di violenza e inserite in percorsi di protezione, anche a chi è stato molestato sul lavoro.


(Public Policy) @PPolicy_News

FRA
071522 dic 2017