+T -T


SPIAGGE. TOTI: IL PAESE VA A FONDO, E CDM PENSA A LEGGI REGIONALI

venerdì 12 gennaio 2018


ZCZC
DIR0678 3 POL  0 RR1 N/POL / DIR /TXT 

 


(DIRE) Roma, 12 gen. - "C'e' un Paese che va a fondo e il
Consiglio dei ministri si riunisce solo per discutere e impugnare
alcune leggi regionali. Con tutti i problemi da risolvere,
Gentiloni e il governo Italiano preferiscono mettere sotto
giudizio il lavoro di tante regioni". Cosi' il presidente della
Regione Liguria, Giovanni Toti, commenta l'impugnativa da parte
del governo delle due leggi della Regione Liguria approvate lo
scorso novembre sulla qualificazione e tutela dell'impresa
balneare e sulla disciplina delle concessioni demaniali marittime
per finalita' turistico ricreative, per tentare di arginare gli
effetti della direttiva Bolkestein.   
   "L'impugnativa e' arrivata in extremis- spiega il governatore-
perche' fra tre giorni sarebbero scaduti i termini per poter
impugnare le nostre leggi. Vogliono stroncare il lavoro di mesi e
mesi, fatto da tecnici e amministratori, tenuto conto che piu'
comuni di vario colore politico e tutte le associazioni di
categoria avevano espresso parere favorevole".
   Per Toti c'e' anche un dato politico ed e' "la responsabilita'
che si assume il governo di non aver lavorato in questi anni a
una legge che desse garanzie alle aziende balneari, motivo in
piu' che ci ha indotto, come Regione Liguria, a procedere
autonomamente".
  (Sid/ Dire)
16:10 12-01-18

NNNN