CALABRIA: TURISMO, LA REGIONE PUNTA SULLA DIETA MEDITERRANEA

mercoledì 20 giugno 2018





ZCZC IPN 070
POL --/T
CALABRIA: TURISMO, LA REGIONE PUNTA SULLA DIETA MEDITERRANEA
REGGIO CALABRIA (ITALPRESS) - Promuovere e diffondere il modello
nutrizionale della dieta mediterranea italiana, in particolare
quella di riferimento al centro calabrese di Nicotera, e' la
finalita' della Regione Calabria che, dopo l'approvazione di una
legge regionale dedicata proprio alla dieta mediterranea, ha
avviato un percorso per incrementare il flusso turistico e le
attivita' economiche, ambientali e sociali legate a questo stile
alimentare, valorizzando il patrimonio storico-culturale ed
enogastronomico della Calabria. La legge regionale, approvata a
fine 2017, riconosce le origini calabresi della dieta mediterranea
facendo riferimento allo studio cooperativo internazionale di
epidemiologia della cardiopatia coronarica, il "Seven countries
study", guidato dal biologo statunitense Ancel Keys. La ricerca e'
stata realizzata nel 1957 in sette Stati, a partire da Nicotera,
il paese calabrese in provincia di Vibo Valentia che e' stato
identificato dallo studio quale "modello di cultura alimentare".
Ora la Calabria vuole farsi conoscere dai turisti proprio per le
sue tradizioni enogastronomiche legate appunto a questa dieta
adatta al mantenimento di un buono stato di salute, al benessere
psico-fisico e alla longevita'. Tanti sono i borghi della Calabria
abitati da centenari e ultracentenari, con un indice di vita media
elevato grazie alle abitudini alimentari di questa terra. A dare
risonanza al modello calabrese il primo "Meeting internazionale
sulla dieta mediterranea".
ym/abr/red
20-Giu-18 11:09
NNNN


NNNN

CALABRIA: TURISMO, LA REGIONE PUNTA SULLA DIETA MEDITERRANEA-2-
ZCZC IPN 071
POL --/T
CALABRIA: TURISMO, LA REGIONE PUNTA SULLA DIETA MEDITERRANEA-2-
All'evento, svoltosi proprio nel centro dove Keys avvio' i suoi
studi, hanno partecipato esperti, nutrizionisti e rappresentanti
locali e internazionali.
Per il presidente della Regione Mario Oliverio, "la dieta
mediterranea e' un fattore sul quale investire per rendere
attrattiva la nostra terra, proponendo ai turisti le nostre
produzioni agroalimentari. Con il primo meeting internazionale
abbiamo inaugurato un percorso che punta a riappropriare la
Calabria di quello che e' suo, perche' la dieta mediterranea -
dice Oliverio - e' nata in Calabria, dal momento che Keys l'ha
ideata a Nicotera. Siamo la regione che ha investito di piu' sulle
produzioni biologiche. Inoltre, la Calabria e' la proiezione
naturale del continente europeo sul Mediterraneo, grazie al mare
che la circonda e al clima mite presente anche sulle montagne. Le
nostre produzioni enogastronomiche sono condizionate positivamente
da questi fattori. Il percorso per rivalutarle - ricorda Oliverio
- e' stato avviato due anni fa, quando abbiamo iniziato ad
investire in modo mirato con risultati efficaci. L'iniziativa
organizzata dalla Regione a New York ha fatto conoscere in America
qualita' e peculiarita' della nostra terra. Non a caso nel 2017 la
Calabria e' stata inserita tra le 52 location da visitare nel
mondo e ha fatto il record di presenze turistiche. In questo modo
la regione e' entrata nei circuiti turistici che contano.
ym/abr/red
20-Giu-18 11:09
NNNN


NNNN

CALABRIA: TURISMO, LA REGIONE PUNTA SULLA DIETA MEDITERRANEA-3-
ZCZC IPN 072
POL --/T
CALABRIA: TURISMO, LA REGIONE PUNTA SULLA DIETA MEDITERRANEA-3-
Grazie ai nuovi collegamenti, moltiplicati per sei dal 2014, gli
arrivi internazionali nel primo trimestre del 2018 sono
incrementati del 48 per cento rispetto all'anno precedente.
Inoltre, la Calabria e' la regione piu' fidelizzata perche' i
turisti vi tornano piu' volte. Valorizzare il turismo slow legato
alla dieta mediterranea e all'enogastronomia e' un fattore
attrattivo potente: e' il condimento che da' sapore al nostro
piatto".
Lidia Bastianich, madrina d'eccezione del meeting e ambasciatrice
dell'enogastronomia calabrese nel mondo, ricorda che "la dieta
mediterranea e' semplice, bilanciata, varia e soprattutto gustosa
e per questo soddisfa di piu'. Sono i sensi a dare la percezione
di sazieta', non la quantita'. La Calabria, poi, ha tanti segreti:
i suoi prodotti tradizionali rendono la dieta semplice e genuina,
con gusti che devono essere assaggiati direttamente nella regione.
Genuinita' e gusto possono aprire ad un turismo reale e vero".
Per Luigi Fontana, professore ordinario di medicina e nutrizione
all'Universita' di Brescia e alla Washington University in St.
Louis, "in una terra particolarmente ricca di risorse naturali,
grazie al connubio tra fertilita' e clima sono cresciute piante e
cibi che la popolazione del luogo ha saputo trasformare in piatti
unici molto sani. E' chiaro che bisogna tornare alle tradizioni di
una volta, con un consumo equilibrato e quella qualita' che
ricordo nei piatti tipici che mangiava mia madre, che era
calabrese".
ym/abr/red
20-Giu-18 11:09
NNNN


NNNN