Turismo: Centinaio ad Oliverio, apprezzamento per Calabria

mercoledì 10 ottobre 2018



ZCZC7459/SXR
OCZ42977_SXR_QBXU
R POL S45 QBXU

Ministro ha incontrato Presidente Regione a TTG Incontri Rimini
   (ANSA) - CATANZARO, 10 OTT - "Questa mattina a Rimini, in
occasione del TTG Incontri 2018, la più importante kermesse
nazionale del turismo per l'incontro tra domanda e offerta
(oltre 200 eventi con più di 300 relatori su 129 mila metri
quadrati, 2.550 imprese, 150 le destinazioni rappresentate e
1.500 buyer da 90 Paesi, 73 mila presenze lo scorso anno), il
presidente della Regione Calabria Mario Oliverio ha incontrato
il ministro delle politiche agricole e del turismo Gian Marco
Centinaio". Lo riferisce un comunicato dell'ufficio stampa della
Giunta regionale.
   "E' stato un incontro cordiale - si aggiunge - nel corso del
quale il presidente Oliverio ha ringraziato il rappresentante
del Governo nazionale per le parole di elogio espresse durante
la recente manifestazione fieristica di Buenos Aires nei
confronti della Regione Calabria per le attività di promozione e
di marketing intraprese a sostegno della destinazione turistica
calabrese".
   "Lo stand della Regione Calabria, fatto in collaborazione con
Enit - ha ripetuto Centinaio, rivolgendosi direttamente al
presidente Oliverio - era l'essenza di quello che io sto dicendo
in questo momento al mondo del turismo e dell'agricoltura. Nel
caso dell'Argentina avete promosso la Regione Calabria insieme
ai prodotti enogastronomici di questa regione. Questo è
importante perché i turisti scelgono, insieme al mare, al
paesaggio e alla storia di un posto anche la sua enogastronomia.
La Regione Calabria in questo senso ha centrato in pieno questa
domanda".
   Al ministro ha risposto, ringraziandolo, lo stesso presidente
Oliverio. "Ringrazio il ministro - ha detto - per il suo
apprezzamento sulla nostra presenza in Argentina. Le sue parole
ci incoraggiano ad andare avanti sulla linea che abbiamo
assunto, che è quella di proporre insieme ai nostri territori,
alla loro bellezza e alle loro peculiarità anche le nostre
eccellenze enogastronomiche. I riscontri e gli apprezzamenti che
stiamo ricevendo dappertutto indicano che siamo sulla strada
giusta". (ANSA).

     COM-DED/MED
10-OTT-18 17:10 NNN