+T -T


Sicurezza: Rossi, sinistra non può derogare da certi principi

martedì 8 gennaio 2019


ZCZC1953/SXR
OFI57077_SXR_QBXX
R POL S57 QBXX

   (ANSA) - FIRENZE, 8 GEN - Ci sono "dei principi su cui se la
sinistra comincia a derogare non ha più ragione di esistere.
Quindi noi questi principi li manteniamo, lottiamo per questi
principi che pensiamo siano fondanti della battaglia politica,
della visione politica che la sinistra deve avere del mondo". Lo
ha detto il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi
intervenuto stamani a Radio Anch'io di Radio1, rispondendo a
chi, da sinistra, critica la decisione della Toscana di
ricorrere alla Corte Costituzionale sul decreto sicurezza, anche
in considerazione delle prossime elezioni. "Ci battiamo per
questi principi - ha proseguito - perchè sono a nostro parere a
fondamento della nostra civiltà".
   Rossi, rivolgendosi "a quei signori preoccupati delle sorti
della sinistra", ha ricordato che "quel nucleo di diritti
fondamentali, che noi pensiamo siano ostacolati dal decreto
Salvini, è un nucleo che spetta a tutti. Non spetta a chi è
cittadino o a chi appartiene a un'etnia. Spetta a tutti avere la
soddisfazione di quei diritti, in quanto persone".
   Sul rispetto delle leggi da parte dei sindaci a proposito del
decreto sicurezza, il governatore si è detto convinto "che sia
un dovere" ma "allo stesso tempo bisogna sapere che quando un
sindaco decide di violarla non è protetto da nessuna immunità
parlamentare" e rischia anche di perdere il posto di sindaco.
"Ora, se ci sono dei sindaci che fanno questo con tanta
determinazione è perchè ritengono che siano stati violati dei
principi costituzionali su cui hanno giurato. E questo è un
fatto che innanzitutto va rispettato - ha concluso Rossi. -
Naturalmente deve esserci un principio di ragionevolezza e io
sono per rispettare la legge. Con il nostro ricorso offriamo a
tutti i sindaci, sia a quelli che fanno disobbedienza civile sia
a quelli che non lo fanno, l'opportunità di approfondire e
chiarire la questione".(ANSA).

     MU
08-GEN-19 11:53 NNN