= R.Cittadinanza: Rossi, navigator per concorso o Toscana ricorre a Consulta

martedì 22 gennaio 2019


ZCZC
AGI0370 3 POL 0 R01 /

(AGI) - Roma, 22 gen. - "I navigator si devono assumere con
concorso pubblico. In caso contrario la Toscana e' pronta a
fare ricorso alla Corte Costituzionale" perche' "Noi vogliamo
collaborare ma non essere corresponsabili di una mistificazione
a fini elettorali e di un fallimento amministrativo".
L'avvertimento e' di Enrico Rossi, presidente della Regione
Toscana, che lo posta su Fb.
    "Avviso ai naviganti - scrive - in materia di navigator.
Come mi ha riferito Cristina Grieco, l'assessore della Regione
Toscana alle politiche del lavoro, Di Maio vorrebbe assumere,
non si capisce ancora con quale contratto, seimila persone da
mettere nei centri per l'impiego, per far fronte alle domande
per il reddito di cittadinanza. Poiche', per evidenti 'nobili'
motivi si vuole attivare il reddito prima delle elezioni
europee, si e' pensato che tali assunzioni dovrebbero avvenire
sulla base di semplici colloqui, praticamente a chiamata,
scaricando poi sulle Regioni la responsabilita' della
regolarizzazione. E' opportuno avvertire i naviganti che su
questa materia la competenza e' delle Regioni, come stabilito
dalla Costituzione; la quale si preoccupa anche di dire che
agli incarichi pubblici si accede per concorso".
    "Quindi, se non saranno accolte le nostre richieste, tra
cui quella di procedere a regolari assunzioni, il rischio -
sottolinea - e' che tutto finisca nel caos. Noi vogliamo
collaborare ma non essere corresponsabili di una mistificazione
a fini elettorali e di un fallimento amministrativo. In questo
caso la Regione Toscana si riserverebbe di valutare eventuali
profili di incostituzionalita' dei provvedimenti
governativi".(AGI)

 


red/Gim
221258 GEN 19

NNNN